Coronavirus ultime notizie
Coronavirus ultime notizie

Ultime notizie 26 marzo ore 8:00, anticipazioni sul nuovo decreto anti Covid-19 che il Governo si prepara ad emanare. A riferire le novità che potrebbero essere contenute nel nuovo provvedimento governativo, è l’ANSA.

Multe salate e carcere, misure nuovo decreto

Anticipazioni nuovo decreto anti Covid-19: come annunciato anche da Conte nella conferenza di martedì sera, sono previste multe da 400 a 3000 € e il carcere fino a 5 anni per chi viola la quarantena. Per i recidivi le sanzioni sono raddoppiate. L’attività dei negozi che restano aperti nonostante il divieto, potrà essere chiusa da 5 a 30 gg, superata l’emergenza. Le nuove regole saranno valide anche per chi è già stato sanzionato, al fine di limitare i ricorsi in tribunale. C’è un elenco di 29 gruppi di regole e limitazioni per la prevenzione del contagio che il governo può decidere di adottare fino alla fine dello stato di emergenza (31 luglio), con misure da rinnovare ogni mese in base all’andamento nazionale. Le Regioni potranno inasprire tali misure, ne necessario, ma solo negli ambiti di loro competenza. E’ possibile la proroga di alcune o tutte le misure attualmente in corso.

Loading...

Decreto Coronavirus, anticipazioni: 29 ambiti di azione

Sono 29 gli ambiti di azione su cui il Governo potrà decidere di agire con il prossimo decreto, molti dei quali già conosciuti e utilizzati. Li riassumiamo di seguito.

Loading...

PERSONE:

  1. limitazione della circolazione delle persone;
  2. chiusura al pubblico di strade urbane o spazi pubblici;
  3. divieto di entrata o uscita in territori comunali, provinciali o regionali;
  4. quarantena per chi ha avuto contatti con contagiati;
  5. divieto di uscire di casa per i positivi;

EVENTI PUBBLICI O PRIVATI E SCUOLA:

  1. limitazioni o stop per assembramenti o riunioni in luoghi pubblici;
  2. stop a eventi e riunioni culturali, religiose, ludiche, sportive, ricreative;
  3. stop a cerimonie civili e religiose, ingresso nelle chiese limitato;
  4. chiusura di cinema, teatri, sale giochi, da ballo, discoteche, sale scommesse e bingo, centri culturali, sociali e ricreativi;
  5. stop a congressi e convegni, permessi solo in videoconferenza;
  6. possibile limitazione o sospensione di eventi e competizioni sportive, (inclusa chiusura temporanea di palestre, piscine, centri sportivi e natatori o impianti sportivi, anche se privati);
  7. limitazione o sospensione di attività ludiche o sportive all’aperto;
  8. riduzione o sospensione dei trasporti pubblici;
  9. sospensione attività didattiche o chiusura di tutte le scuole e le università do ogni ordine e grado, con possibilità di svolgimento di attività formative a distanza;
  10. sospensione di gemellaggi e viaggi di istruzione;
  11. limiti o stop per apertura musei e luoghi culturali;
  12. limitazione della presenza fisica negli uffici pubblici, ad eccezione delle attività indifferibili e dei servizi essenziali con introduzione di smart working;
  13. stop a concorsi, salvo modalità a distanza;

LAVORO:

  1. limitazioni o sospensioni per i negozi, ad eccezione di alimentari e negozi di prima necessità (nel rispetto delle distanze anti contagio);
  2. limitazioni o sospensioni per bar e ristoranti;
  3. limitazioni o sospensioni per ogni altra attività d’impresa, autonoma o professionale, con possibilità di esclusione dei servizi di pubblica necessità;
  4. limiti a fiere e mercati, ad eccezione di quelli alimentari;
  5. lavoro agile anche in deroga alle discipline vigenti;

OSPEDALE E SANITA’:

  1. divieti o limitazioni per gli accompagnatori dei pazienti al pronto soccorso;
  2. divieto o limiti all’accesso di parenti in ospedali, hospice, residenze sanitarie, per gli anziani e carceri;
  3. obbligo di comunicazione al SSN dell’avvenuto transito o sosta in zone a rischio epidemiologico;

ULTERIORI:

  1. previsione che tutte le attività consentite si svolgano senza assembramenti e nel rispetto della distanza e dei protocolli anti contagio;
  2. misure di informazione e prevenzione;
  3. possibilità per il prefetto di autorizzare deroghe alle varie limitazioni.

AGGIORNAMENTO ORE 9:00: PUBBLICAZIONE IN GU