Scuola, assunzioni docenti e Ata con 36 mesi di servizio: emendamento al decreto 'Cura Italia'

Nuova proposta emendativa al Decreto Legge N. 18 del 17 marzo 2020, meglio conosciuto come Decreto ‘Cura Italia’ quella del sindacato Anief riguardante il precariato scolastico: l’emendamento è stato presentato alla V commissione del Senato.

Emendamento al Decreto ‘Cura Italia’ a favore del personale docente, educativo ed Ata con 36 mesi di servizio

L’emendamento si pone come obiettivo quello di ‘trasformare da tempo determinato in indeterminato, a partire dal prossimo 1° settembre, i rapporti di lavoro del personale docente, educativo ed Ata della scuola impiegato su posti vacanti, qualora abbia svolto oltre 36 mesi di servizio, comprensivi di proroghe e rinnovi, indipendentemente dai periodi di interruzione’.
Lo ha spiegato in una nota ufficiale, lo stesso sindacato spiegando che l’assunzione dei precari favorirebbe ‘la funzionalità del sistema per il prossimo anno scolastico’, peraltro senza ravvisare ‘maggiori oneri per la finanza pubblica’, poiché la sua attuazione farebbe venire meno ‘le richieste di risarcimento per violazione della direttiva 1999/70/CE del Consiglio, del 28 giugno 1999, relativa all’accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato’.

Loading...