Scuola, Anna Ascani su fascia 0-3: 'No ammortizzatore sociale, vinta una battaglia'

Hanno destato incredulità e sorpresa le dichiarazioni rilasciate dal Sottosegretario Anna Ascani del PD su Twitter. L’argomento sviluppato dal tweet riguarda il lavoro delle insegnanti che non si ferma mai. L’immenso lavoro delle maestre, che non si ferma mai ed è così malpagato e svilito.

Il tweet

1:29 di stanotte, la maestra di Bodio Lomnago (VA) prepara il nostro incontro di oggi coi bambini su #StoriadiMilo

@GuandaEditore

Voi però continuate a bistrattarle le maestre, mi raccomando.

Fidarsi è bene non fidarsi è meglio

Molte di loro rischiano di essere tagliate fuori definitivamente dalla possibilità di lavorare nella scuola. Nonostante i sindacati siano riusciti a trovare un’ampia convergenza sulla possibilità di bandire dei concorsi per soli titoli, queste affermazioni hanno più il sapore di una ricerca del consenso politico che di una reale convinzione a derogare da quanto disposto negli ultimi anni. Ciò è tanto più vero se si pensa che è già stato pubblicato il regolamento dei bandi dei concorsi ordinari.

Il sospetto delle maestre è quello che si voglia sfruttare questo momento critico per recuperare parte di quel consenso perduto quando il leader era Matteo Renzi. La possibilità che si possa andare ad elezioni anticipate diventa sempre più concreta a causa delle divergenze tra i diversi partiti che compongono l’attuale maggioranza. Come mai si tira fuori l’argomento soltanto adesso quando ai tempi in cui il dicastero detto da Valeria Fedeli fu chiesta la stessa cosa ma fu negata? Cosa è cambiato da allora ed in quale modo si pensa di convincere il ministro Lucia Azzolina a cambiare opinione in extremis?