Concorso straordinario scuola, addio 'crocette' ma come sarà la nuova prova scritta?
Concorso straordinario scuola, addio 'crocette' ma come sarà la nuova prova scritta?

L’annuncio dato della pubblicazione dei bandi di concorso risponde esclusivamente ad una unica esigenza. L’Europa deve soltanto verificare che l’Italia abbia messo in atto tutte le procedure per stabilizzare i docenti. Il concorso serve esclusivamente ad evitare la sanzione che Bruxelles applicherebbe all’Italia per il mancato rispetto della direttiva comunitaria.

Concorsi per soli titoli

Al termine della conferenza di Conte da Bergamo, sui social si è scatenata la protesta dei docenti precari. Nessuno ha voglia di rischiare, specialmente alla luce dell’ultimo aggiornamento che proviene dalla Germania dove si sta registrando un’impennata dei casi di contagio al termine della prima fase di isolamento. In ragione di questo appare molto più logico procedere in modo più snello come è stato già proposto del resto alcuni esponenti parlamentari del PD e di Leu. La formula migliore per rispettare il dettato costituzionale potrebbe essere, se proprio il governo non ha voglia di mancare l’appuntamento biennale con i concorsi, quello già previsto per le immissioni in ruolo del personale ATA: procedura per soli tutoli. In questo modo non ci sarebbero rischi di sorta.