The Sschools Challange, III edizione: la sfida di 50 ragazzi su
The Sschools Challange, III edizione: la sfida di 50 ragazzi su "mobilità urbana e riciclo rifiuti negli ambienti scolastici"

Ecco di seguito il comunicato stampa relativo all’inedita finale ‘virtuale’ della terza edizione italiana di The Schools Challenge. Il progetto, realizzato in Italia in collaborazione con Junior Achievement, ha visto coinvolti oltre 50 ragazzi del territorio milanese con il trionfo del team Helmate della 3° F del Liceo Tenca di Milano.

La creatività di oltre 50 studenti milanesi a servizio della città nella terza edizione di The Schools Challenge

Il progetto di J.P. Morgan, realizzato in Italia in collaborazione con Junior Achievement, si è concluso con un’inedita finale virtuale alla quale hanno partecipato gli allievi del Liceo Tenca e dell’Istituto Torricelli di Milano

Loading...

Il team Helmate della 3° F del Liceo Tenca si è aggiudicato la vittoria

Milano, 8 maggio 2020 – Si è conclusa martedì 5 maggio attraverso una finale interamente virtuale, la terza edizione italiana di The Schools Challenge che ha visto oltre 50 ragazzi del territorio milanese sfidarsi su tematiche di mobilità urbana e riciclo dei rifiuti negli ambienti scolastici.

Un’inedita finale che è riuscita a trasportare sul digitale l’entusiasmo e la determinazione dei ragazzi che hanno presentato i propri progetti, misurandosi sia con problematiche legate al proprio territorio, ma anche con il lavoro di team e l’esposizione tramite nuovi canali. Un’occasione che ha, inoltre, permesso loro di sviluppare competenze STEM e digitali, ancora più utili nell’attuale situazione di emergenza e in vista di una futura riapertura delle scuole che probabilmente prevedrà una didattica mista.

The Schools Challenge è un’iniziativa di PCTO (ex Alternanza Scuola-Lavoro) riconosciuta dal MIUR, realizzata a livello internazionale da J.P. Morgan e sviluppata nel nostro Paese da Junior Achievement Italia in collaborazione con Luiss HubFondazione Giacomo Brodolini e con il patrocinio del Comune di Milano. Oggi, nella sfida finale, la giuria di esperti, composta da professionisti di J.P. Morgan, Junior Achievement Italia e AMSA, ha decretato la vittoria del team Helmate della 3° F indirizzo Scienze Umane Economiche e Sociali del Liceo Tenca che ha ideato un sistema di sicurezza per ciclisti e utenti di trasporto leggero: una retìna da posizionare sul casco che ingloba luci di posizione e frecce segnaletiche che aumentano la visibilità di chi la indossa. La retìna è dotata di un dispositivo collegato ad una applicazione in grado di rilevare eventuali cadute e mandare un messaggio ai contatti prestabiliti con il link della posizione e, in caso di emergenza, chiamare i soccorsi. Gli studenti del team Helmate riceveranno degli iPad da utilizzare per le proprie attività scolastiche e portare avanti l’idea imprenditoriale proposta.

Nel corso della giornata, gli studenti hanno presentato le proprie invenzioni e il relativo sviluppo progettuale ad un panel di giudici che li ha valutati secondo criteri di innovazione, applicazione concreta e impatto sulla città sulla base della documentazione prodotta, del prototipo realizzato (sotto forma di render) e del pitch al pubblico. Ciascun team ha costruito il proprio progetto attraverso le fasi di ricerca, project management, progettazione, design e prototipazione.

Fino alla chiusura delle scuole, gli studenti hanno alternato momenti in aula con i tutor di Junior Achievement Italia e i mentor di J.P. Morgan con incontri laboratoriali presso il Luiss HUB – dove hanno potuto toccare con mano le nuove tecnologie – e presso gli uffici di J.P. Morgan, per una sessione dedicata al Business Model Canvas guidati dai manager della società. Successivamente al lockdown, supportati da webinar e incontri digitali con i propri mentor, gli studenti hanno portato a termine con successo i propri progetti, sperimentando e applicando le conoscenze digitali maturate durante il percorso. Questo ha permesso loro di sviluppare competenze STEM, sempre più richieste dalle aziende e quindi fondamentali al futuro inserimento nel mondo del lavoro.

Nel corso della giornata è stato inoltre assegnato il premio Miglior Prototipo al team Ecowave della 3° A indirizzo meccanico-meccatronico dell’Istituto Torricelli che ha creato un cestino interattivo utile a riciclare bottiglie di plastica che, una volta raccolte, saranno trasformate in tessuto pile. Il tessuto sarà utilizzato per creare delle felpe con il logo della scuola. Il cestino prevede una divisione tra bottiglie e tappi e la vendita di quest’ultimi sarà una delle risorse utilizzata per finanziare il progetto. Il team riceverà un kit Arduino, ideale per realizzare progetti di elettronica, programmazione e robotica.

“Il momento che stiamo vivendo dimostra quanto le competenze STEM siano fondamentali per il presente e per il futuro di questi ragazzi e dell’intera comunità. Quest’anno gli studenti partecipanti hanno approfondito conoscenze in ambito tecnologico e scientifico, e affinato la resilienza e la capacità di portare a termine il percorso iniziato, nonostante gli imprevisti. Congratulazioni a tutti loro per aver sviluppato idee eccellenti e per il lavoro svolto in questi mesi! Il mio ringraziamento sentito va al Comune di Milano, AMSA, AMAT, Luiss Hub e JA Italia per la partnership costruttiva e duratura attorno a questo programma e ai colleghi di J.P. Morgan per il tempo dedicato all’attività di mentorship dei ragazzi”, ha commentato Francesco Cardinali, Senior Country Officer di J.P.Morgan in Italia.

“Ancora una volta, nonostante le difficoltà del periodo, gli studenti sono riusciti ad esprimere tutta la loro creatività, dimostrandosi il vero motore dell’innovazione” dichiara Antonio Perdichizzi, Presidente di Junior Achievement Italia. “Questo risultato è anche per noi un’importante spinta a proseguire e implementare progetti che trasferiscano ai ragazzi competenze trasversali e portare avanti nella scuola nuove sperimentazioni grazie alle opportunità offerte dal digitale”.

Junior Achievement ha realizzato un Manifesto delle Competenze Trasversali (disponibile a questo link) facendosi portavoce della richiesta di docenti, dirigenti scolastici, genitori, studenti, aziende, Enti del terzo settore e Istituzioni, affinché i programmi volti a trasferire tali competenze non vengano abbandonati, ma anzi implementati con maggiore convinzione in questo periodo che rende più alto il rischio di abbandono scolastico, e rende dunque ancora più necessario supportare i ragazzi e aiutarli ad orientarsi nel proprio percorso formativo.

L’iniziativa The Schools Challenge è presente sulla piattaforma STEMintheCity, promossa dal Comune di Milano, un progetto digitale, aperto e inclusivo che raccoglie tutte le iniziative volte a promuovere competenze STEM.