Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: ultimatum ai sindacati
Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: ultimatum ai sindacati

La questione riguardante i Diplomati Magistrale non deve passare in secondo piano, di fronte alle altre problematiche che affliggono la scuola come i concorsi e la riapertura delle scuole a settembre. Lo ha sottolineato l’Associazione Nazionale Liberi Insegnanti, Infanzia e Primaria, che ha deciso di scrivere ai sindacati rappresentativi (CISL – Maddalena Gissi – FLC-CGIL- Francesco Sinopoli – UIL Scuola – Pino Turi – SNALS CONFSAL – Elvira Serafini – GILDA Insegnanti – Rino di Meglio) al fine di chiarire, una volta per tutte, ufficialmente e definitivamente, la loro posizione in merito all’annosa questione dei Diplomati Magistrale.

Diplomati Magistrale: ‘Sindacati chiariscano ufficialmente la loro posizione’

Un chiarimento è dovuto anche per quanto riguarda ‘il paradosso della disparità di trattamento tra persone con lo stesso Titolo di Studio – scaturito da Sentenze schizofreniche del Consiglio di Stato – sia rispetto all’ignavia della classe politica tutta.’
L’Associazione Nazionale Liberi Insegnanti, inoltre, chiede di ‘comunicare, sempre ufficialmente, se e come le SS.LL. intendano muoversi per mettere in campo iniziative tese alla tutela di questa categoria di professionisti della conoscenza sfruttata e bistrattata dallo Stato.
La richiesta dei Diplomati Magistrale è ufficiale – si legge nella missiva firmata dalla Dottoressa Alessandra Gammino (Presidente ANLI) – e necessita di risposte urgenti. Qualora le sollecitate risposte dovessero mancare, la categoria tutta darà seguito alla revoca delle deleghe sindacali sul proprio stipendio, poiché è chiaro che verrebbe meno la rappresentanza fiduciaria che le Sigle sindacali dovrebbero garantire. In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.’