Coronavirus fase 2, DL N. 33 in GU: testo integrale, attività didattiche in presenza sospese fino al 31 luglio
Coronavirus fase 2, DL N. 33 in GU: testo integrale, attività didattiche in presenza sospese fino al 31 luglio

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato ieri sera il nuovo Decreto Legge N. 33 del 16 maggio riguardante ‘Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19’.

Coronavirus fase 2, Decreto Legge N. 33 del 16 maggio in Gazzetta Ufficiale

Il Decreto Legge contiene importanti novità per quanto riguarda la fase 2 dell’emergenza coronavirus in merito agli spostamenti degli italiani e alla ripresa delle attività economiche e produttive a partire da domani, lunedì 18 maggio.
‘Ricominciare ma con prudenza – ha dichiarato il Presidente del Consiglio nella conferenza stampa – Da lunedì riprende la vita sociale, gli incontri con gli amici. I dati sono incoraggianti, dobbiamo correre un rischio calcolato. Non possiamo aspettare il vaccino, altrimenti ci ritroveremmo con un tessuto sociale fortemente danneggiato.’

Spostamenti liberi all’interno della propria regione

Come già preannunciato nei giorni scorsi, il modulo di autocertificazione non dovrà più essere compilato per giustificare gli spostamenti all’interno della propria regione ma solo per indicare il motivo del trasferimento in un’altra regione. I motivi per andare fuori regione sono tre: ‘Lavoro, salute, necessità e urgenza’. La visita ai congiunti che vivono in un’altra regione non è consentita, a meno che non ci sia un grave motivo che deve però essere giustificato. Se il motivo non viene ritenuto valido scatta la sanzione da 400 a 3.000 euro. Rimane il divieto di uscire dalla quarantena, pena la denuncia per reati legati alla salute pubblica.

Sospensione delle attività didattiche in presenza sino al termine delle lezioni

Per quanto riguarda la scuola, come già ampiamente noto, confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza sino al termine delle lezioni.
Al comma 1 dell’articolo 13 del Decreto Legge N. 33, infatti, si legge: ‘Le attivita’ didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonche’ la frequenza delle attivita’ scolastiche e di formazione superiore, comprese le Universita’ e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e universita’ per anziani, nonche’ i corsi professionali e le attivita’ formative svolte da altri enti pubblici, anche territoriali e locali e da soggetti privati, sono svolte con modalita’ definite con provvedimento adottato ai sensi dell’articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020.’
Qui potrete visionare l’intero contenuto del Decreto Legge N. 33 che è già stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2020-05-16&atto.codiceRedazionale=20G00051&elenco30giorni=false