Scuola e crisi di governo, Fioramonti: possibile ritorno al posto di Azzolina?
Scuola e crisi di governo, Fioramonti: possibile ritorno al posto di Azzolina?

L’ex ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha annunciato la votazione del Decreto Scuola, prevista per domani, 19 maggio, alla VII Commissione Cultura del Senato, ‘salvo rinvii’.

Fioramonti e riapertura scuole a settembre: ‘Non facciamoci trovare impreparati’

‘La Scuola italiana – ha dichiarato l’ex Ministro dell’Istruzione – ha già sofferto molto. È stata la prima a chiudere e sarà l’ultima a riaprire. In questi mesi si è retta grazie alla dedizione di tanti funzionari, docenti e famiglie, che hanno messo a disposizione tutto quello che avevano spesso senza indicazioni, linee guida e supporto da parte delle istituzioni.’
Fioramonti invoca lo spirito di squadra in modo da ripartire a settembre con il piede giusto e senza trovarci ‘impreparati: è chiaro che l’ex ministro sta pensando alle cattedre che resteranno vuote e alle difficoltà legate all’emergenza sanitaria in atto nel nostro Paese.

‘Ora è il momento di immetterli in ruolo’

‘Abbiamo bisogno di ritrovare uno spirito di squadra e maggiore condivisione per ripartire con forza e non farci trovare impreparati e più deboli di prima a settembre. Tanti i dirigenti, i funzionari amministrativi e i docenti che da anni portano avanti la Scuola, ma lo fanno spesso da precari e da facenti funzioni. Ora è il momento di immetterli in ruolo – ha sottolineato l’esponente del Gruppo Misto – sulla base di titoli e servizio o utilizzando graduatorie esistenti, perché la Scuola si regge solo se tutta la comunità educante può dare il meglio di sé, con la continuità ed i mezzi necessari’.