Concorso straordinario, alta tensione PD-M5S e docenti in rivolta
Scuola, si è concluso il vertice Conte-Azzolina su riapertura delle scuole

Una settimana dopo l’approvazione da parte del consiglio dei Ministri, ieri sera il Decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale dopo la firma del Capo dello Stato Sergio Mattarella.
Sul fronte scolastico, la novità è rappresentata dai 150 milioni destinate alle scuole paritarie, 150 milioni che sono stati così ripartiti: 70 milioni per la scuola primaria e secondaria; 80 milioni per asili e servizi educativi della fascia 0-6 anni.

Decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale: 150 milioni di euro alle scuole paritarie

Lo stabilisce l’articolo 233 del Decreto Rilancio, nel quale viene indicato l’aumento dei fondi per tutti quegli istituti che, in questi mesi, con le scuole chiuse, hanno visto una drastica riduzione di introiti in arrivo dalle rette scolastiche.
Come sottolineato da ‘Il Corriere della Sera‘ di oggi, mercoledì 20 maggio, si tratta di un problema che riguarda la stragrande maggioranza delle 12mila scuole paritarie d’Italia, che danno lavoro a circa 180 mila persone e che hanno quasi un milione di studenti iscritti.
Molti istituti versavano già in crisi prima dell’emergenza coronavirus: con la pandemia si è ulteriormente aggravata la situazione. Alcune scuole avevano indetto per ieri e oggi uno sciopero bianco delle lezioni online. Anche la Cei era intervenuta sulla questione, evidenziando tutta la propria preoccupazione per la sopravvivenza di tali istituti.

Gabriele Toccafondi (Italia Viva): ‘Un ottimo risultato’

Il deputato di Italia Viva ed ex sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi, ha parlato di ottimo risultato: fin dall’inizio, l’esponente del partito di Matteo Renzi ha sostenuto l’aiuto alle paritarie in collaborazione con la ministra della Famiglia Elena Bonetti.