Scuola, precariato e assunzioni
Scuola, precariato e assunzioni

Decreto scuola:”Si faccia in fretta ad assumere i precari con un concorso per soli titoli. Servono risposte politiche che diano certezze alle persone” scrive la UIL scuola sul proprio portale. “Ci sono i posti. Ci sono le circostanze economiche che lo consentono”.

‘Attenti alle alchimie parlamentari’ sul Decreto scuola

C’è un clima di tensione politica per il Decreto Scuola. “Non è il momento di alchimie parlamentari che vanno dal voto di fiducia a maxi-emendamenti con improbabili accordi e mediazioni”. Turi ricorda che questo è il momento di prendere ‘decisioni politiche chiare che rispondano alle reali esigenze di un settore strategico per il paese che non può rimanere nel limbo delle incertezze e peggio ancora ostaggio di schermaglie politiche che nessuno potrà comprendere’. Va avviato il nuovo anno scolastico e nel farlo si devono evitare tensioni aggiuntive, oltre quella che già esiste.

Loading...

Poi l’appello al mondo politico che sta affrontando l’esame del decreto scuola: “ci auguriamo di non assistere a pasticci e soluzioni affrettate e superficiali che stanno caratterizzando questa stagione amministrativa con atti di dubbia legittimità nell’indizione di concorsi che, a nostro parere prestano il fianco a possibili profili di illegittimità. Il concorso per dirigenti è l’ultimo esempio in ordine di tempo e che andrebbe risolto politicamente. Non si può delegare alla magistratura il reclutamento che attiene alla politica.”

Pino Turi ricorda anche la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa per svolgere gli esami di Stato in sicurezza e lo definisce ‘un atto di grande responsabilità’.