Diretta Azzolina oggi 30 settembre: Question Time alla Camera su concorso straordinario
Diretta Azzolina oggi 30 settembre: Question Time alla Camera su concorso straordinario

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha parlato in audizione alla Commissione Cultura alla Camera in merito alla riapertura delle scuole a settembre e alla complicata chiusura dell’anno scolastico in corso.

Ministra Azzolina in Commissione Cultura alla Camera: ‘Chiudere le scuole? Una ferita’

‘La decisione di chiudere le scuole è stata sofferta e ha rappresentato certamente una ferita – queste le parole della titolare del dicastero di Viale Trastevere – Ma questo sacrificio ha contribuito a salvare migliaia di vite. Il Governo ha profuso davvero ogni impegno per far sì che il diritto all’Istruzione, costituzionalmente garantito, fosse in ogni caso assicurato a tutti gli studenti. La didattica a distanza, in tal senso, ha rappresentato uno strumento utile, anche e per dimostrare la vicinanza ai nostri studenti e alle loro famiglie. Si è trattato di una scelta obbligata. Non avevamo alternative per stare accanto ai nostri studenti e delle nostre studentesse’.

Azzolina: ‘Gli insegnanti hanno dato il massimo, è stata una didattica della vicinanza’

‘Gli insegnanti hanno davvero dato il massimo – ha proseguito la ministra – Le famiglie hanno fatto la loro parte. Gli studenti hanno dimostrato grande spirito di adattamento. No, la didattica a distanza non è stata perfetta. Ma ha davvero consentito di non disperdere del tutto le relazioni umane, ci ha tenuti in contatto con gli alunni e con le loro famiglie. E viceversa. È stata una didattica della vicinanza.’

‘Riapertura della scuola avverrà in modo graduale’

In merito alla ripartenza della scuola a settembre, la ministra ha voluto rassicurare i dirigenti scolastici ‘preoccupati per le responsabilità: stiamo lavorando per fare sì che non ricada tutto su loro spalle, ci saranno regole chiare e flessibili – ha dichiarato Lucia Azzolina – La chiusura scuola è stata operata in stretto collegamento con le autorità sanitarie. Il Dottor Miozzo proprio ieri ha ricordato quale sarebbe stato il rischio se avessimo tenute aperte le scuole. La riapertura avverrà in modo graduale. Stiamo predisponendo tutte le fasi per la riapertura a settembre e lavorando ad un protocollo per la sicurezza che sarà chiuso a breve. Siamo consapevoli dell’importanza della scuola nel contesto sociale: il governo ha messo a punto piano per i centri estivi che sosteniamo in pieno.’