Scuola, ministra Bonetti spinge il Family Act: 'Dobbiamo ripartire dai bambini, meritano di più'

La ministra renziana delle Pari Opportunità e della Famiglia, Elena Bonetti, spinge il Family Act: lo ha ribadito nel corso di un’intervista pubblicata dal quotidiano ‘Repubblica’ oggi, 22 maggio.

Ministra Elena Bonetti: ‘Dobbiamo ripartire dai bambini e dai ragazzi’

‘I centri estivi per i bambini possono aprire prima del 15 giugno – ha dichiarato la ministra – lo valuti ogni Regione sulla base della situazione epidemiologica. Sugli asili nido stiamo studiando soluzioni sperimentali come i Tagesmutter, i micronidi familiari e la riapertura degli asili con un numero di 5 bimbi per ciascun operatore che deve avere disposizione di protezione molto validi perché sotto i tre anni il contatto fisico è indispensabile. È dai bambini e dai ragazzi che si deve ripartire’ ha dichiarato la ministra.

La ministra Elena Bonetti accelera verso l’approvazione del Family Act

Elena Bonetti ha sottolineato gli sforzi degli insegnanti con la didattica a distanza ma anche il fatto che il peso della pandemia si sia scaricato sulle famiglie. Accelera con il Family Act: ‘Stiamo studiando come coprire il servizio di asilo nido – spiega la ministra – con i Sindaci, le Regioni e il Ministero dell’Istruzione. Il Family Act dovrebbe essere varato nei prossimi giorni. ‘Oltre a assegno e contributi – precisa la ministra Bonetti a ‘Repubblica’ – ci sono i congedi parentali obbligatori anche per i padri di almeno 15 giorni e incentivi al lavoro femminile’.