Supplenti: per il permesso matrimonio non più di 15 giorni
Supplenti: per il permesso matrimonio non più di 15 giorni

L’ARAN è intervenuto più di una volta riguardo la questione dei permessi spettanti ai supplenti nel caso di permesso per matrimonio. I giorni stabiliti in tale evenienza sono 15. Tuttavia, Orizzonte Scuola si è posto un quesito degno di attenzione: un docente a tempo determinato ha la possibilità di beneficiare dei 15 giorni di congedo matrimoniale in quanto sposatosi prima di stipulare il rapporto lavorativo? In questo articolo faremo il punto della situazione.

I diritti dei supplenti in caso di matrimonio contratto

L’ARAN risponde in tal modo, riguardo il quesito posto nell’introduzione: “L’art. 19 del CCNL del 29.11.2007 del comparto scuola, rubricato “Ferie, permessi ed assenze del personale assunto a tempo determinato”, al comma 12, prevede che il personale docente ed ATA assunto a tempo determinato ha diritto entro i limiti di durata del rapporto, ad un permesso retribuito di 15 giorni consecutivi in occasione del matrimonio.”

Loading...

Ora, riguardo la questione presentata sopra, il matrimonio è stato celebrato prima della stipula del contratto di lavoro. Di conseguenza, volendo applicare quanto previsto dalla disposizione contrattuale sopra indicata, il supplente non può beneficiare del congedo matrimoniale.

Il permesso dei 15 giorni

L’articolo 15, comma 3, dispone che “il dipendente ha altresì diritto ad un permesso di 15 giorni consecutivi in occasione del matrimonio, con decorrenza indicata dal dipendente medesimo, ma comunque fruibili da una settimana prima a due mesi successivi al matrimonio stesso”

Come fa notare, giustamente, Orizzonte Scuola, rispetto ad altri contesti, all’interno della Scuola vi è una flessibilità maggiore riguardo l’utilizzo di tale permesso: esso, infatti, può essere fruito dal diretto interessato prima della celebrazione del matrimonio, oppure, entro i due mesi immediatamente successivi all’evento.

La decorrenza del permesso

Che decorrenza deve avere il permesso nel caso del personale del comparto Scuola? Ebbene, secondo quanto disposto dal contratto, esso deve essere utilizzato “in occasione del matrimonio” e, di conseguenza, in un periodo temporale in stretto collegamento con esso.