Covid-19 e riapertura scuole, premier Conte annuncia conferenza con ministra Azzolina
Covid-19 e riapertura scuole, premier Conte annuncia conferenza con ministra Azzolina

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in una conferenza stampa indetta a Palazzo Chigi, ha fatto il punto sulla fine del lockdown e sulla riapertura dei confini regionali. 

Covid-19, Conte: ‘Numeri incoraggianti ma il virus non è scomparso’

‘I dati della curva epidemiologica ci confermano che il sistema di controllo del contagio sta funzionando – ha dichiarato il premier – A circa un mese dal 4 maggio, quando vennero decretate le prime riaperture, i numeri sono incoraggianti. Non ci sono situazioni critiche né di sovraccarico delle strutture ospedaliere su tutto il territorio nazionale. Ci meritiamo il sorriso e l’allegria dopo mesi di sacrifici. Ma il virus non è scomparso’.

Il capo del governo ha sottolineato come ora il Paese debba fare i conti con l’emergenza economica: ‘Abbiamo stanziato 80 miliardi di euro pari a tre manovre economiche. Non era successo mai’. In merito ai ritardi nell’erogazione di bonus e ammortizzatori sociali, Conte ha ammesso il problema ‘ma abbiamo un apparato statale che non era pronto. La crisi deve essere l’occasione di un nuovo inizio, per disegnare il Paese che vogliamo. Dobbiamo recuperare lo spirito del 2 giugno evocato dal presidente Mattarella’. 

Premier Conte sulla scuola: ‘A settembre si ripartirà con la didattica in presenza, avremo una conferenza con la ministra Azzolina’

Il Presidente del Consiglio ha trattato anche l’argomento scuola: ‘Avremo una conferenza con la ministra Azzolina – ha precisato Giuseppe Conte – e sarà l’occasione per affrontare i temi della scuola. A settembre si ripartirà con la didattica in presenza. Dovremo ripristinare la normalità. Ringrazio i parlamentari perché nel decreto della scuola è stato inserito un emendamento che permette agli 8000 Sindaci italiani di effettuare interventi di edilizia scolastica per rendere le aule più consone alle nuove disposizioni’.