Scuola
Scuola

La Task force del Ministro Azzolina, ha lavorato alla realizzazione del dossier contenente le indicazioni e i suggerimenti per riaprire la scuola a settembre. Il documento (che non è al momento pubblico) costituito da 60 pagine, è già nelle mani del MIUR. Durante una trasmissione radiofonica su Radio 24, Lorella Carimali, docente e membro della Task force, ha voluto precisare, che nel documento non ci sono regole ma proposte, che le scuole potranno adattare al proprio contesto.

Riapertura scuole: le proposte

Tra le proposte suggerite al Miur nel dossier, quella di fare lezioni di 40 minuti, ma sarà la scuola a decidere nella sua piena autonomia, ha spiegato la Carimali. “Obiettivo principale è di mettere le scuole in grado di riaprire a settembre, mettendo in campo modalità didattiche ed organizzative adeguate al contesto”.

Altra proposta da parte della Task force, è lo sdoppiamento delle classi. Anche qui, nessun obbligo: “le scuole devono organizzarsi al meglio, ci saranno scuole che non avranno necessità degli sdoppiamenti delle classi”.

Infine, ma non meno importante, quella di aumentare del 15% il personale che comprende docenti, ATA e DS. Si tratterebbe di circa 80000 assunzioni.

DAD anche a settembre?

Per quanto riguarda la DAD, la Task force suggerisce per i bambini delle elementari di rientrare in presenza, in quanto l’elemento socialità è imprescindibile per un migliore sviluppo. Per quanto riguarda gli studenti delle medie e delle superiori, “l’idea è di tenerli più possibile a scuola”. Sarà una scuola nuova.