Buon compleanno Telefono Azzurro
Buon compleanno Telefono Azzurro

Di seguito il comunicato stampa giunto alla nostra redazione da parte di Telefono Azzurro, il quale celebra il suo 33mo compleanno. Ogni giorno, 24 ore su 24, mette al centro della propria missione e della propria attività concreta l’attenzione a quei sogni e a quelle paure dei più piccoli.

Telefono Azzurro: da 33 anni dalla parte dei bambini

A 33 anni si è ormai abbondantemente entrati nell’età adulta, e ci si è ormai dimenticati dei sogni, dei pensieri, delle paure e dei bisogni vissuti da bambini.

Telefono Azzurro, che raggiunge oggi la soglia dei 33 anni di presenza e di impegno, continua a vivere e ad agire ogni giorno, 24 ore su 24, mettendo al centro della propria missione e della propria attività concreta l’attenzione a quei sogni e a quelle paure. Con una capacità di ascolto costante dei bisogni dell’infanzia, e con la concretezza del saper mettere in campo idee, programmi e progetti per dare risposte efficaci a quelle domande.

Quelli che si compiono oggi sono, per Telefono Azzurro, 33 anni costantemente e appassionatamente vissuti accanto a bambini e adolescenti, un lungo percorso volto a promuovere i loro diritti, dare ascolto alle loro necessità e difenderli da abusi e violenze, attraverso la prevenzione e mettendo in campo strumenti sempre più efficaci di intervento. Ma anche un impegno aperto e partecipato – con le persone, le Istituzioni, il mondo delle associazioni, le imprese, i media – per costruire e diffondere una vera e condivisa cultura dell’infanzia.

Un percorso che è stato possibile grazie a tutti coloro che hanno negli anni generosamente sostenuto lo sviluppo dei diversi progetti e in particolare la crescita delle Linee di ascolto e d’emergenza, e a tutti i volontari che – in tutta Italia – dedicano il loro tempo alla tutela dei diritti di bambini e adolescenti.

«Telefono Azzurro non ha mai celebrato in maniera sterile ricorrenze e anniversari. Anche in occasione di questo 33esimo compleanno dell’associazione, il nostro desiderio è portare l’attenzione, ancora una volta, sui bisogni spesso drammatici dell’infanzia, e sulla capacità progettuale di darvi risposta. Siamo grati a tutti coloro che negli anni ci hanno sostenuto e continuano a condividere con noi questo fondamentale cammino – ha dichiarato il Professor Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro –. In questi anni di attività, abbiamo sempre creduto nelle potenzialità di bambini e adolescenti perché il nostro DNA è proprio quello di metterli al centro, renderli partecipi delle iniziative di consapevolezza e difesa dei loro diritti. In questa fase di emergenza Coronavirus, particolarmente dura per bambini e adolescenti, noi di Telefono Azzurro siamo ancora più impegnati a dargli voce perché i loro bisogni devono essere prioritari nella ripartenza del nostro Paese”.

L’impegno di Telefono Azzurro è dimostrato dai numeri delle proprie linee, gratuite, operative 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

La linea di Ascolto e Consulenza 1.96.96 con chat, e-mail e canale Web dedicato ha offerto risposte concrete a molte richieste di aiuto da parte di bambini, adolescenti e adulti, gestendo 2.567 casi durante il 2019.

Il servizio 114 Emergenza Infanzia,rivolto a tutti coloro vogliano segnalare una situazione di pericolo in cui sono coinvolti bambini e adolescenti, promosso dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia – Presidenza del Consiglio dei Ministri e gestito da Telefono Azzurro, nel corso del 2019 si è occupato di 1.752 casi.

Il servizio 116.000 Numero Unico Europeo per Minori Scomparsi è attivo in Italia dal 2009 per le segnalazioni relative a scomparse di minori ed è un numero d’emergenza afferente al Ministero dell’Interno assegnato in affidamento esclusivo a Telefono Azzurro.

Telefono Azzurro nel corso degli anni ha rafforzato la sua presenza in tutti i principali network internazionali che si occupano di tutela dell’infanzia e promozione dei diritti dei bambini e adolescenti (ICMEC – International Centre for Missing and Exploited Children; Missing Children Europe e INHOPE), presso le Istituzioni italiane ed europee, e sempre di più in maniera diretta sul territorio, portando i propri progetti nelle scuole e nelle carceri, per diffondere ad ogni livello la cultura della prevenzione da abusi e maltrattamenti.

Nel corso degli anni Telefono Azzurro ha consolidato importanti collaborazioni con tutti i soggetti pubblici e privati che intervengono nell’ambito dell’infanzia, dalla scuola allo sport e ai diversi contesti educativi.

Una vitalità e una continua capacità di dare risposte sempre nuove al mutare dei bisogni dimostrata anche in occasione della recente emergenza Coronavirus. Fin dalle prime ore del lockdown, Telefono Azzurro è stata la voce dei bambini e gli adolescenti, e ha rafforzato la sua missione per essere vicino all’infanzia, alle famiglie e a tutto il mondo scolastico ed educativo. Per questo, ha tenuto una serie di webinar dedicati all’educazione digitale e alla promozione del benessere in rete, ha promosso con Vita il think tank “Ripartiamo da loro” per renderli protagonisti del futuro e porli al centro del dibattito politico.

Buon compleanno, Telefono Azzurro! Sempre attivi e pronti per nuovi progetti.