Rientro a scuola il 14 settembre, ecco come: regole Miur, le novità
Rientro a scuola il 14 settembre, ecco come: regole Miur, le novità

Molte scuole a settembre sono sede di seggio elettorale. Questo rappresenta un’ostacolo non indifferente per la ripartenza dell’attività didattica del prossimo anno. L’ultima data utile per le elezioni è il 20 di settembre, il che significherebbe aprire la scuola ai ragazzi, per poi richiudere dopo pochi giorni per lasciare posto ai seggi elettorali.

Elezioni potrebbero far riaprire la scuola a ottobre

Il rischio che le elezioni possano intralciare l’avvio del prossimo anno scolastico è serio. Tra operazioni di voto, seggio e sanificazioni varie, l’attività didattica potrebbe essere rimandata al mese di ottobre.

Loading...

Sulla vicenda si è espressa anche il Viceministro dell’Istruzione Ascani, che in merito alla data delle elezioni ha detto che bisogna riflettere bene, per non commettere errori. “Non possiamo permetterci, infatti, di aprire le scuole per poi doverle richiudere poco dopo, in quanto sede di seggi elettorali. E la scuola va aperta a Settembre. Credo sia un elemento di cui tenere conto nel dibattito dei prossimi giorni”, ha aggiunto il Viceministro.

Loading...

Anche il governatore della Liguria Giovanni Toti è intervenuto sulla questione dicendo che ‘sarebbe una responsabilità grave mandare i ragazzi a scuola addirittura ad ottobre inoltrato, e addirittura votare ad ottobre inoltrato quando il comitato tecnico scientifico ha escluso quel mese come possibilità’.

Quali sono le regioni che rischiano di riaprire la scuola a ottobre

Non tutte le regioni rischiano lo slittamento della ripartenza della didattica nelle scuole a ottobre. Sono solo nove quelle che saranno sedi di elezioni: Valle d’Aosta, Marche, Liguria, Campania, Puglia, Veneto e Toscana.