Scuola, preside 'offre' bocciatura con una circolare: scoppia la polemica

Una vicenda che ha sollevato immediatamente un’ondata di polemiche: il preside del liceo scientifico ‘Regina Maria Adelaide’ di Aosta ha offerto agli studenti la possibilità di chiedere di ripetere l’anno scolastico, qualora avessero ritenuto opportuno consolidare meglio le conoscenze.

Circolare del preside per poter ripetere l’anno, scoppia la polemica 

La circolare del dirigente scolastico ha sollevato un vespaio ma il preside si è subito difeso: ‘Volevo solo dare la possibilità agli alunni di chiedere di ripetere l’anno scolastico – ha spiegato al ‘Corriere della Sera – Un esercizio di libertà e responsabilità’.

Loading...

La circolare, risalente al 19 maggio, voleva dare ‘l’opportunità di ripetere l’anno scolastico’: in allegato alla circolare anche un modulo da compilare. ‘Mica me lo sono inventato io – si è difeso Francesco Fazari – Sono stati due studenti che ci hanno detto di non voler andare nella classe successiva. Il primo ha molte materie insufficienti, mentre il secondo non si sente pronto per la Maturità. E hanno chiesto di ripetere l’anno e proseguire con meno affanno nel percorso scolastico. L’ordinanza ministeriale non prevede questa possibilità. Ho così pensato di lasciare alla famiglia, o al ragazzo se maggiorenne, la possibilità di chiedere al Consiglio di classe di non essere promosso. Attenzione, non era un obbligo ma una possibilità. La decisione finale sarebbe spettata comunque al Consiglio di classe’. 

Il preside: ‘Dal punto di vista costituzionale, vale più la libertà individuale o un’ordinanza ministeriale?’

La circolare, alla fine, è stata revocata. Tuttavia, il dirigente scolastico ha voluto sottolineare come, secondo lui, in questo Paese non c’è la libertà di scegliere il proprio futuro: ‘Mi chiedo se dal punto di vista costituzionale vale più la libertà individuale o un’ordinanza ministeriale’.