Peppe De Cristofaro ha risposto a Matteo Salvini

La questione riguardante la riapertura delle scuole a settembre continua ad essere motivo di scontro politico. Si è dibattuto molto di spazi, di distanziamento, di obbligo di mascherine e persino di divisori tirando in ballo l’ormai celebre ‘plexiglass’.

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha annunciato a questo proposito, che nei prossimi giorni verranno pubblicate le linee guida per la ripartenza in sicurezza del nuovo anno scolastico 2020/2021. 

Scuola, dopo la polemica Salvini-Azzolina arriva la stoccata di Peppe De Cristofaro

Intanto, però, fioccano le polemiche in relazione a quelle che saranno le regole che il Ministero dell’Istruzione fisserà per la ripresa delle lezioni in presenza. Nei giorni scorsi il leader della Lega, Matteo Salvini, aveva duramente contestato la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, dandole della ‘incompetente’, con tanto di risposta dell’esponente del Movimento 5 Stelle sulla dicitura esatta del termine ‘plexiglas’ o ‘plexiglass’, con una o due esse.

Riapertura scuole, De Cristofaro replica a Salvini: ‘Dovrei preoccuparmi solo del plexiglass?’

A questo proposito, c’è da segnalare anche il controattacco del sottosegretario all’Istruzione, Peppe De Cristofaro all’indirizzo del leader del partito del Carroccio. In un post pubblicato su Facebook, De Cristofaro scrive quanto segue:

Salvini mi attacca perché sono tornato a chiedere l’abolizione dei decreti sicurezza, dice che dovrei preoccuparmi solo del plexiglass. Salvini, come mai vedere i bambini dietro il plexiglass non ti piace e vederli dietro il filo spinato in Libia e Turchia sì? – si chiede De Cristofaro – Io sinceramente preferisco vedere bambini liberi in ogni luogo e pensarli tutti in classe a settembre senza barriere di nessun tipo.’