Organici aggiuntivi docenti e ATA 2020/1, tabella: i numeri per ogni regione

Il Ministero dell’Istruzione esaminerà nelle prossime ore le proposte che arrivano dalle Regioni per la riapertura delle scuole a settembre: tra le varie ipotesi, come viene riportato dal quotidiano ‘Il Messaggero’, quella dei banchi personali e di uno spazio individuale di due metri quadrati. In più, gli insegnanti dovrebbero pulire la cattedra, ad ogni cambio ora, prima di lasciare la classe ai colleghi.

Piano Ministero Istruzione per riapertura scuole: i docenti dovranno disinfettare la cattedra ad ogni cambio ora

Il Ministero, a breve, sarà chiamato a varare le linee guida per settembre, in collaborazione con la task force del professor Patrizio Bianchi e del Comitato tecnico scientifico.

Si sta pensando, inoltre, alla variazione dell‘orario di inizio delle lezioni per evitare l’eccessivo affollamento sui mezzi pubblici negli orari di punta così come gli assembramenti davanti ai portoni delle scuole. 

Spazi e distanziamento: mascherina negli spostamenti

Nel piano straordinario del Ministero, si parla anche di spazi e di distanziamento: all’entrata e all’uscita, i ragazzi dovranno indossare la mascherina, procedendo distanziati di almeno un metro l’uno dall’altro. Gli studenti avranno a disposizione l’igienizzante per le mani sia in classe che nei corridoi. All’ingresso, si procederà alla misurazione della temperatura, anche a campione: gli alunni che avranno una temperatura superiore ai 37,5 non potranno entrare in classe. 

In classe, gli studenti avranno a disposizione due metri quadrati di spazio oltre al dover mantenere una distanza di almeno 2 metri dal docente che siederà in cattedra. La mascherina servirà soprattutto per gli spostamenti, anche tra i banchi: una volta seduti, però, potrà essere tolta. Anche i docenti potranno farne a meno se in cattedra o alla lavagna, purché rispettino la distanza minima di due metri dagli studenti.

Banchi personali, ottimizzazioni spazi nelle aule e nuove assunzioni docenti e personale Ata

Le Regioni, inoltre, chiedono di poter valutare l’ipotesi che ogni docente provveda a disinfettare la cattedra ed altri oggetti ad uso promiscuo come il cancellino prima di passare il testimone al collega che segue. Vietato l’utilizzo promiscuo dei banchi: ogni banco sarà ‘personale’, i laboratori dovranno essere sanificati ad ogni cambio ora. 

Anche il discorso legato all’ottimizzazione degli spazi nelle aule è particolarmente sentito: le Regioni hanno chiesto di eliminare la didattica a distanza in tutte le classi, dalla primaria alle superiori. Si chiedono nuove aree sul territorio oltre a nuove assunzioni sia per il personale docente che per quello Ata, necessario per le pulizie che andranno effettuate con maggior frequenza e rigorosità rispetto al passato.