Stati Generali e Unicobas
Stati Generali e Unicobas

Nella giornata del 15.06.20 una delegazione di Unicobas Scuola & Università è stata ricevuta presso Villa Doria Pamphilj agli Stati Generali e ha discusso diverse proposte, tra cui una su disabilità e sostegno.

Stati generali, atti depositati da Unicobas

La delegazione ha discusso e depositato atti che trattano nell’ordine:

  1. Stabilizzazione dei contratti a termine;
  2. Scuola , disabilità e sostegno;
  3. Riaffermazione del valore del CCNL;
  4. Rinnovo dei contratti;
  5. Salvaguardia delle condizioni materiali e di sicurezza sui posti di lavoro ;
  6. Abolizione del Jobs act;
  7. Fisco;
  8. Capitali dislocati all’estero;
  9. Piano di investimenti pubblici;
  10. Sanità pubblica;
  11. Rilancio della previdenza pubblica e abolizione della legge Fornero;
  12. Stop a qualsiasi progetto di autonomia differenziata in difesa del principio supremo dell’uguaglianza e dell’unità della Repubblica.

La proposta su disabilità e sostegno

Relativamente al punto 2 che riguarda disabilità e sostegno, ci è pervenuto l’atto redatto e depositato agli Stati Generali da Unicobas Scuola & Università (DISABILITA’ e SOSTEGNO a scuola). Da quanto trapelato , in molti hanno visto di buon grado la proposta. La medesima infatti è volta alla tutela del diritto allo studio degli alunni disabili.

In breve la proposta su disabilità e sostegno a scuola:

  • L’idea alla base della proposta è quella di garantire un inserimento a tempo indeterminato immediato per soli titoli per i docenti in possesso della specializzazione sul sostegno, (senza passare per il concorso) con la possibilità di inserimento con riserva per gli specializzandi già a decorrere dall’a.s. 2020/2021.
  • Istituire una classe di concorso specifica per il sostegno per ogni ordine e grado di scuola. Nella quale permanere almeno 10 anni , con la sola possibilità di utilizzare il passaggio di cattedra (dopo i 10 anni di permanenza) e solo se provvisti di specifica abilitazione su materia.
  • Aumentare presso le Università un più congruo numero di percorsi di specializzazione ,  affinchè si possa garantire la copertura del fabbisogno richiesto con personale specializzato.