La scuola di Azzolina
La scuola di Azzolina

Il Veneto sorpassa il Miur in velocità e fissa le linee guida per la riapertura della scuola a settembre. Il governatore Luca Zaia annuncia che oggi dirà quali sono le misure decise, spiegando che sostanzialmente si tratta di quelle della Conferenza delle Regioni, che “sembrano accettate in buona parte dal Ministero della Pubblica Istruzione, anche se, a oggi, non abbiamo avuto conferma della validazione”.

Riapertura scuola in Veneto: linee guida

Zaia spiega perché le linee guida per il rientro a scuola in Veneto saranno rese note in anticipo rispetto a quelle ministeriali. “Lo facciamo perché riteniamo che sia corretto rendere edotta la comunità sul lavoro svolto, che ha visto il Veneto capofila”. Tra le misure previste, Zaia ha parlato di:

  • varchi all’inizio delle scuole
  • l’obbligo di indossare la mascherina fino all’arrivo al banco e negli spostamenti, ma non durante le lezioni
  • 2 metri quadri di spazio tra i banchi come distanziamento
  • distanza dall’insegnante di almeno 2 metri
  • ricreazione in loco, per evitare assembramenti
  • trasporti con mascherina ma togliendo l’alternanza dei posti.

Data inizio lezioni

Per la data di inizio delle lezioni, Zaia ha spiegato che si esamina la proposta del Miur di fissarla al 14 settembre. “Non vedo alternative, a meno che non si percorra l’opzione, che non mi sembra ridicola e che sosterrò, di non interrompere le lezioni e andare in magazzini, capannoni e palestre” ha spiegato. Sulla questione doppi turni, il presidente del Veneto preferisce lasciare la decisione al Ministero.