Incontro Miur-sindacati: rientro a scuola, 'serve organico aggiuntivo di 200.000 ATA e docenti'
Incontro Miur-sindacati: rientro a scuola, 'serve organico aggiuntivo di 200.000 ATA e docenti'

Scuola, una risoluzione presentata in Commissione Cultura chiede che l’anno scolastico 2020/21 inizi per tutti il 1° settembre. Mentre il Miur aveva previsto un rientro per chi doveva recuperare le insufficienze, la risoluzione che sarà esaminata la prossima settimana prevede un rientro per tutti gli studenti, con un piano pedagogico nazionale per recuperare il debito formativo accumulato negli ultimi mesi da tutti gli alunni e gli studenti.

Rientro a scuola per tutti il primo settembre

A chiedere un rientro a scuola per tutti il primo settembre 2020 sono stati diversi parlamentari di tutti i gruppi politici di maggioranza. Se la risoluzione venisse approvata, la data di riapertura della scuola non sarebbe il 14, come finora ipotizzato, ma giorno 1, così da sfruttare tutto il mese.

Bonus ai docenti dall’1 al 14 settembre

La risoluzione prevede anche un bonus ai docenti per le attività che svolgeranno nel periodo che va dal 1° al 14 settembre. Inoltre, si chiede di allungare l’anno scolastico di altri dieci giorni. Ciò dovrebbe aiutare a recuperare quanto perso negli ultimi mesi

Il mese di settembre sia usato tutto, e per tutti gli studenti. L’urgenza e’ chiara: costruire una scuola inclusiva, resiliente, capace di valorizzare il meglio dell’innovazione didattica e digitale recuperando la socialità e la compresenza” chiedono i firmatari. Nel frattempo, da più parti sociali, per settembre viene richiesto un incremento di Personale ATA.