Scuola e linee guida Miur, attacco ad Azzolina: 'la sua sciatteria è intollerabile'
Scuola e linee guida Miur, attacco ad Azzolina: 'la sua sciatteria è intollerabile'

Chiara Saraceno, sociologa, filosofa e accademica attacca duramente il Ministro Lucia Azzolina per le linee guida del Miur. Su Repubblica scrive: “Lo scandalo della disattenzione sulla scuola sembra non avere limite”.

Linee guida Miur, autonomia scolastica e aumento docenti

La Saraceno spiega che la ministra dell’Istruzione ha fatto avere la sua proposta di linee guida a Regioni e sindacati, da cui emergono solo due cose chiaramente, entrambe preoccupanti.

Loading...
  • La prima è che, l’autonomia scolastica risulta comoda quando non ci si vuole assumere responsabilità. Viene delegato totalmente alle singole scuole il ritorno alla didattica in presenza: turni, divisione delle classi, didattica mista, possibilità di usare anche i sabati per i turni. Tutto dipenderà dalle scelte e dalle possibilità delle singole scuole, senza che siano indicate né condizioni minime né risorse aggiuntive disponibili.
  • La seconda cosa che emerge da queste linee guida è che serve aumentare il numero dei docenti, perché non si può chiedere agli insegnanti semplicemente di sdoppiarsi, per fare a un gruppo la didattica in presenza e all’altro quella a distanza, o il turno mattutino e poi quello pomeridiano.

Da Azzolina nessun accenno ai nidi e all’infanzia

Inoltre, nelle linee guida non menzionano i nidi e i servizi educativi per la primissima infanzia, un settore ignorato fin dall’inizio dalla Azzolina, che dimentica che i servizi per la primissima infanzia fanno parte a pieno titolo dei servizi educativi, quindi sono responsabilità del suo ministero.

Questa sciatteria e mancanza di rispetto per i nostri figli, per le giovani generazioni, sono davvero intollerabili” conclude la Saraceno.