Coordinamento Precari della Scuola Autoconvocati: 'Il rientro a scuola senza docenti'
Coordinamento Precari della Scuola Autoconvocati: 'Il rientro a scuola senza docenti'

L’accordo sulle linee guida del Ministero dell’Istruzione per il rientro a scuola di settembre è stato trovato. E’ stata apportata qualche modifica, e accettata la richiesta di un miliardo di euro in più. Accordo trovato pure sulla data di riapertura, che sarà il 14 settembre, come anticipato nei giorni scorsi. Qual è la sintesi delle misure corrette?

Riapertura scuola a settembre: cosa cambia oggi 26/6

Nei prossimi due mesi si dovrà progettare la riapertura della scuola post Covid-19, perché il 1° settembre le scuole riaprono per il recupero degli apprendimenti, e tutto dovrà essere pronto. In sintesi, le misure principali delle linee guida Miur sono:

Loading...
  • trovare o creare nuovi ambienti didattici (anche all’aperto),
  • organizzare le lezioni facendo  un gioco di “incastro” tra le ore dei docenti a disposizione e quelle dei bidelli
  • bidelli in prima linea per la vigilanza e la pulizia dei locali,
  • la mascherina è confermata negli spazi comuni e in classe, ma con la possibilità di rivedere ed eliminare la misura prima dell’avvio dell’anno scolastico,
  • banchi opportunamente posizionati a distanza di un metro,
  • un metro di distanza (“da bocca a bocca”) tra le persone negli spazi comuni,
  • tavoli regionali per monitorare le criticità sul territorio e intervenire per aiutare le scuole dove e come serve,
  • possibilità di aumentare gli organici, se necessario,
  • “cruscotto” informativo degli edifici scolastici, che sarebbe una sorta di anagrafe sotto forma di app che evidenzia le carenze su cui intervenire,
  • possibilità per le singole scuole di optare per i turni tra le classi e lo scaglionamento degli ingressi,
  • potenziamento dei trasporti in nuovi orari, evitando ore di punta,
  • possibili interventi di edilizia, anche leggera, per creare nuovi ambienti didattici.

Linee guida Miur per settembre: e la DAD?

Cosa prevedono le nuove linee guida Miur per la Didattica a distanza? Solo alle superiori sarà possibile utilizzarla, ma in forma di didattica mista (metà in presenza e metà online). Ma se solo un ragazzo non potesse collegarsi, tutta la classe torna alla didattica in presenza.

Nella peggiore delle ipotesi (un nuovo lockdown) la scuola dovrà farsi trovare preparata anche su questo tema.