Supplenze scuola 2020/1, MAD: come e quando fare domanda?

Come produrre la MAD, vale a dire la domanda di Messa a Disposizione, e quando? Gli aspiranti supplenti in possesso della laurea ma non dell’abilitazione possono comunicare la propria disponibilità nel prestare servizio presso le scuole a copertura di eventuali posti vacanti come sostituzioni o supplenze di breve durata.

MAD, domanda di Messa a disposizione: cos’è e come inviarla

C’è da precisare, innanzitutto, che ciascun candidato può inviare più di una domanda di Messa a Disposizione: infatti, non è posto alcun limite al numero delle istanze. La domanda dovrà essere redatta formalmente e contenere tutti i dati necessari per l’ottenimento della supplenza: indispensabili i propri dati anagrafici completi, i titoli in possesso, la classe di concorso per la quale ci si candida e le eventuali esperienze di servizio maturate sino ad oggi.

Le modalità di invio della domanda di Messa a Disposizione sono molteplici: l’aspirante supplente potrà inviarla tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), Fax, Raccomandata con ricevuta di ritorno o, più semplicemente, ‘Brevi manu’.

Supplenze anno scolastico 2020/2021: quando inviare la domanda di Messa a disposizione?

Inviare la propria Messa a Disposizione nei momenti giusti può far sì che aumentino di molto le possibilità di ottenere riscontri positivi.
La domanda di Messa a Disposizione non ha limiti o scadenze di invio: può essere inviata durante tutto l’anno scolastico, ma ci sono momenti più propizi come quello che precede di poco l’inizio dell’anno scolastico. La scuola, infatti, convoca il corpo insegnanti nelle ultime settimane di agosto, ricorrendo prima alle graduatorie

Nel caso in cui queste non siano sufficienti, si prenderanno in esame le domande di Messa a Disposizione pervenute. L’aspirante supplente potrebbe inviare la propria domanda MAD tra il 19 e il 30 di agosto. Anche nei mesi di settembre e ottobre, si può inviare la propria domanda di Messa a disposizione in quanto spesso le cattedre disponibili non riescono ad essere assegnate nei tempi stabiliti e rimangono scoperte in attesa di un supplente.