Supplenze 2020/21, conferimento spezzoni pari o inferiori a 6 ore: nuove disposizioni Ministero
Supplenze 2020/21, conferimento spezzoni pari o inferiori a 6 ore: nuove disposizioni Ministero

Le supplenze per l’anno scolastico 2019/20 al 30 giugno scadono oggi. Cosa bisogna sapere su Naspi, TFR e monetizzazione delle ferie?

Fine supplenza, disoccupazione NASPI e TFR

Per fruirne della Naspi 2020, indennità di disoccupazione INPS, va presentata la domanda entro i termini di legge e possedere i requisiti stabiliti. Per i dettagli del trattamento e le novità del 2020 potete consultare un nostro precedente articolo.

Loading...

Il TFR per i contratti che scadono il 30 giugno 2019, verrà liquidato dall’INPS non prima di 12 mesi dopo la scadenza del contratto (entro i successivi tre mesi). Ciò significa che non verrà pagato prima del prossimo luglio 2021. Per la consultazione, è possibile accedere dal portale NoiPA alla voce “consultazione TFR”.

Loading...

Monetizzazione ferie supplenti

I supplenti con contratto al 30 giugno non non sono obbligati a fruire delle ferie, pertanto queste possono essere monetizzate. Il calcolo va fatto detraendo dai giorni di ferie spettanti, quelli di sospensione delle lezioni del periodo contrattuale. Inoltre, si tiene conto solo delle ferie realmente spettanti. Se il docente nel periodo di sospensione delle lezioni in cui è possibile fruire delle ferie, non fa richiesta di fruizione, i giorni saranno comunque sottratti al monte ferie.

I giorni di sospensione delle lezioni che potenzialmente vengono sottratti sono:

  1. dal 1° settembre alla data di inizio delle lezioni;
  2. Vacanze di Natale e Pasqua (esclusi i festivi);
  3. Seggi elettorali e concorsi;
  4. Dal giorno successivo al termine delle lezioni fino al 30 giungo (esclusi i giorni per scrutini, esami o attività funzionali all’insegnamento).

I giorni che restano, vengono monetizzati.