Gissi Cisl
Scuola, Gissi: 'Azzolina come Schettino'

La Cisl scuola ha calcolato che per l’inizio del prossimo anno scolastico, 2020/2021, le cattedre vacanti che devono essere occupate saranno circa 85000. Si prevede pertanto un avvio molto complicato alla ricerca di supplenti, soprattutto al Nord, nelle aree più colpite dal Coronavirus.

Supplenti scuola, necessari reclutamento e stabilizzazione

La segretaria della Cisl scuola, Maddalena Gissi, spiega: “Non si può procedere solo per concorsi, come è stato fatto negli ultimi 4 anni, ma è necessaria una procedura di reclutamento e stabilizzazione come avviene nella Pubblica amministrazione e in tutti contesti lavorativi come chiede la Corte di Giustizia europea. Dobbiamo evitare di lasciare a centinaia di migliaia di supplenti la gestione dell’attività didattica ordinaria”.

Loading...

Allarme cattedre vacanti

Per la segretaria generale della Cisl, Anna Maria Furlan, senza un numero di docenti adeguato la ripartenza della scuola a settembre rischia di diventare un problema serio. “Il Governo non sottovaluti l’allarme, lanciato dalla Cisl scuola, sulle 85 mila cattedre vacanti” raccomanda. “Convochi quanto prima i sindacati su questo tema“.

Loading...