GPS e supplenze 2020/21: cosa cambia con l'ordinanza del Miur?
GPS e supplenze 2020/21: cosa cambia con l'ordinanza del Miur?

Come è noto, il Ministero dell’Istruzione ha presentato ai sindacati la bozza dell’Ordinanza Ministeriale relativa alle nuove graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e all’aggiornamento delle graduatorie di istituto.La bozza, rispetto al testo originario, è già stata modificata in alcuni aspetti: ne abbiamo parlato diffusamente in altra sede. Il testo verrà inviato al CSPI che esprimerà il proprio parere, obbligatorio ma non vincolante: ai sensi della Legge n. 41, il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione avrà 7 giorni di tempo per esprimere il suo giudizio. Cosa dice la bozza ministeriale in merito ai termini per la presentazione delle domande e sugli elenchi aggiuntivi per le GPS?

Graduatorie provinciali per le supplenze, termini per la presentazione delle domande

I termini di presentazione delle istanze sono comunicati con successivo provvedimento della competente struttura ministeriale, fermo restando il termine minimo di 15 giorni per la presentazione delle istanze. È ammessa, esclusivamente, la dichiarazione di requisiti e titoli di cui l’aspirante sia in possesso entro la data di scadenza dei termini di presentazione delle domande.

Loading...

Graduatorie provinciali per le supplenze, elenchi aggiuntivi delle GPS

Nelle more della ricostituzione delle GPS, i soggetti che acquisiscono il titolo di abilitazione ovvero di specializzazione sul sostegno entro il 1° luglio 2021 possono richiedere l’inserimento in elenchi aggiuntivi alle GPS di prima fascia, cui si attinge in via prioritaria rispetto alla seconda fascia.
Nelle more della costituzione degli elenchi aggiuntivi delle GPS:

a) il titolo di abilitazione eventualmente acquisito è titolo di precedenza assoluta per l’attribuzione delle supplenze da seconda fascia per i soggetti che vi sono inseriti.

b) il titolo di specializzazione sul sostegno è titolo di precedenza assoluta per l’attribuzione delle supplenze su posto di sostegno per il relativo grado.