Rientro a scuola, messaggio Azzolina: chiarimenti su Linee guida e operatività Miur
Rientro a scuola, messaggio Azzolina: chiarimenti su Linee guida e operatività Miur

La riapertura della scuola è prevista quasi ovunque per il 14 settembre, anche se dal 1° settembre gli studenti con insufficienze torneranno per il recupero. Ma restano ancora diversi nodi da sciogliere, nonostante le linee guida del Ministero dell’Istruzione. Parliamo dell’organico aggiuntivo, degli spazi necessari a garantire il distanziamento e dei trasporti.

Rientro a scuola e organico aggiuntivo

L’organico aggiuntivo docente e ATA è un nodo da sciogliere per la riapertura delle scuole in sicurezza: quanti saranno? Miur e sindacati hanno in proposito idee molto diverse. Ma per attuare il distanziamento, in molti casi potrà essere necessario sdoppiare la classe, quindi occorrono 2 insegnanti invece di uno. Lo stesso discorso vale per i collaboratori scolastici. Se i bagni devono essere immediatamente puliti dopo l’uso, ne occorrono di più.

Loading...

Enigma spazi e tempo

Facile dire che per il rientro a scuola in sicurezza si reperiranno nuovi spazi. Difficile farlo, soprattutto con la spada di Damocle chiamata ‘tempo’ sulla testa. Si stima ci siano 1,2 milioni di studenti da risistemare. Secondo il presidente dell’Anp, Antonello Giannelli, “un 40% di scuole dei grandi centri sono in difficoltà”. Occorrono lavori di ristrutturazione interna. e mancano meno di 2 mesi al 1° settembre. Nel frattempo si progettano i nuovi banchi.

Il trasporto scolastico

Mancano ancora linee guida specifiche sul trasporto scolastico, perché in qualche modo a scuola bisogna arrivarci. Gli ingressi scaglionati potrebbero richiedere linee aggiuntive di trasporto pubblico. Su questo argomento è stato chiesto uno specifico tavolo.