Diplomati magistrale
Diplomati magistrali e sentenze, lo Stato paga 2 volte: ‘non ci fermeremo’

Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief, nella sua diretta Facebook parla delle sentenze che riguardano i diplomati magistrale. “Non ci fermeremo fino a quando non sarà scritta la parola Verità su questo processo” dice.

Diplomati Magistrale e Anief: perché lo Stato deve pagare 2 volte?

Marcello Pacifico fa il punto della situazione rispetto alle sentenze che sono uscite dal Tar e dal Consiglio di Stato sui diplomati magistrale. Ricorda che esistono più sentenze che chiariscono come chi ha un diploma magistrale ed è stato precario per anni ha diritto a un risarcimento, poiché non può essere licenziato così, senza motivi apparenti tra l’altro.

Loading...

Ci chiediamo: per quale motivo lo Stato deve pagare due volte, prima lo stipendio e poi il risarcimento, rispetto a persone che hanno insegnato nei ruoli dello Stato per anni e che meritano i ruoli dello Stato?” dice Pacifico. Poi continua: “Nella scuola dell’infanzia e primaria la situazione dei diplomati magistrale è evidente, tanto più se i posti sono vacanti e disponibili e le immissioni in ruolo” sono andate deserte.”

‘Non ci arrendiamo’

Il leader di Anief assicura che non si arrenderanno davanti alle ingiustizie a cui sono sottoposti i diplomati magistrale, poiché è stato violato il giudicato. “Non demordiamo fino a quando non sarà scritta la parola verità su questo processo. Dunque faremo questo appello“.