Scuola, assegnazioni provvisorie su posti sostegno docenti senza specializzazione

Domanda di assegnazione provvisoria, la domanda potrà essere presentata a partire da domani, lunedì 13 luglio: gli interessati avranno tempo sino al prossimo 24 luglio. Il personale docente dovrà utilizzare l’apposita piattaforma Istanze Online, mentre il personale docente ex Fit che ha ripetuto il periodo di formazione e prova, il personale educativo e gli ATA dovranno, invece, compilare il modello cartaceo appositamente predisposto.

Domanda assegnazione provvisoria anno scolastico 2020/2021, i documenti da allegare

In ogni caso, tutto il personale dovrà compilare l’allegato “Esigenze di famiglia” (o analogo allegato); diversamente gli altri allegati dovranno essere compilati a seconda delle situazioni personali. Nel documento ‘Esigenze di famiglia’, il richiedente dovrà indicare la motivazione della domanda di assegnazione (ricongiungimento al coniuge oppure ricongiungimento al genitore o ai figli). Si dovranno indicare i dati relativi alla residenza della persona per la quale si chiede il ricongiungimento, oltre che la data di inizio residenza. Tale aspetto è fondamentale: infatti, l’iscrizione anagrafica dovrà risultare anteriore di almeno 3 mesi rispetto alla data stabilita per l’invio della domanda. Qui sotto potrete trovare i documenti riguardanti le esigenze di famiglia, le precedenze per i figli di età inferiore a 6 e 12 anni.

Loading...


Di seguito, invece, i documenti riguardanti l’assistenza a parenti o affini con disabilità (coniuge, figlio, fratello, sorella, genitore, parente o affine entro il II grado


Inoltre, il richiedente sarà a tenuto a presentare anche le autodichiarazioni di eventuali altri parenti e affini con cui si attesti che essi non sono in grado di effettuare l’assistenza al soggetto con disabilità in situazione di gravità, per ragioni esclusivamente oggettive. La precedenza viene, infatti, attribuita a condizione che si sia affidatari unici della persona con disabilità grave. La suddetta auto-dichiarazione di esclusività non è necessaria laddove il richiedente la precedenza sia il coniuge o parte dell’unione civile o il genitore ovvero l’unico parente o affine e che convive con il soggetto con disabilità.

Il personale che usufruisce della precedenza per disabilità personale grave oppure disabilità non grave ma con un grado di invalidità civile superiore ai 2/3 oppure ancora personale, anche non disabile, che ha bisogno di particolari cure a carattere continuativo è tenuto a presentare apposito allegato


Per quanto concerne, invece, l’assegnazione interprovinciale su posto di sostegno, il docente senza titolo di specializzazione, potrà fare domanda a condizione che stia per concludere il corso di specializzazione o, in via subordinata, abbia svolto almeno un anno di servizio su posto di sostegno, anche a tempo determinato. A tal fine dovranno essere compilati i seguenti allegati: