Assegnazione provvisoria docenti e personale Ata: cosa indicare come prima preferenza?
Assegnazione provvisoria docenti e personale Ata: cosa indicare come prima preferenza?

Domanda di assegnazione provvisoria personale docente e ATA, fino al 24 luglio sarà possibile presentare le domande di mobilità annuale 2020/2021.

Assegnazione provvisoria, quando è possibile fare richiesta 

A questo proposito, ricordiamo che la domanda di assegnazione provvisoria può essere richiesta per uno dei seguenti motivi:

Loading...
  • Ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario.
  • Ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente, ivi compresi parenti o affini purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica.
  • Gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria.
  • Ricongiungimento al genitore.

Assegnazione provvisoria, preferenze per infanzia, primaria e secondaria

I docenti della scuola infanzia e primaria possono chiedere una sola provincia indicando fino a 20 preferenze.
I docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado possono chiedere una sola provincia e fino a 15 preferenze.
Alla domanda di assegnazione provvisoria devono essere allegati i documenti attestanti i requisiti richiesti nella tabella di valutazione per le assegnazioni provvisorie.

Cosa indicare nella prima preferenza?

Il docente che aspiri all’assegnazione provvisoria per ricongiungimento ai genitori, al coniuge, alla parte dell’unione civile, al convivente e/o ai figli dovrà indicare come prima preferenza il comune di ricongiungimento o distretto sub-comunale oppure una o più istituzioni scolastiche comprese in esso. Nel caso in cui nel comune di ricongiungimento non esistano scuole esprimibili è possibile indicare una scuola di un comune viciniore ovvero una scuola con sede di organico in altro comune anche non viciniore che abbia una sede/plesso nel comune di ricongiungimento.
L’indicazione dell’intero comune (o distretto sub comunale) di ricongiungimento è obbligatoria ove si intenda esprimere preferenze (sia di singola scuola, sia sintetiche) per altro comune, anche nel caso che nel comune vi sia solo una scuola.
In caso di mancata indicazione del comune o distretto di ricongiungimento la domanda non è annullata, ma l’ufficio si limiterà a prendere in considerazione soltanto le preferenze analitiche relative a specifiche scuole del comune di ricongiungimento e per la stessa classe di concorso o posto di titolarità.