Comunicato stampa: 'Assegnazioni provvisorie entro il 31 agosto a macchia di leopardo'

Per richiedere l’assegnazione provvisoria su posti di sostegno, in linea generale, è necessario il possesso del titolo di specializzazione.

Assegnazione provvisoria su posti di sostegno

Oltre che per il posto o classe di concorso di titolarità, l’assegnazione può essere richiesta anche per altre CDC o posti di grado diverso di istruzione per i quali si possieda il titolo valido per la mobilità professionale secondo quanto indicato dall’articolo 4 del CCNI del 6 marzo 2019, ovvero per altra tipologia di posto per il quale si possegga lo specifico titolo di specializzazione.
Che dire dei docenti che non possiedono il titolo di specializzazione? L’assegnazione provvisoria può essere richiesta, per altra provincia per posti di sostegno, anche dal docente che non possiede il titolo di specializzazione, a condizione che questi sia stato ammesso ai percorsi di specializzazione sul sostegno o, in subordine, abbia prestato almeno un anno di servizio (anche a tempo determinato) su posto di sostegno.

Loading...

Assegnazione interprovinciale su posto di sostegno per il docente senza titolo

L’eccezione è valida soltanto per le assegnazioni provvisorie interprovinciali ma in determinate condizioni ovvero il docente stia per terminare i percorsi di specializzazione sul sostegno o, in subordine, abbiano prestato almeno un anno di servizio anche a tempo determinato su posto di sostegno.
L’assegnazione provvisoria si realizza in subordine a quella del docente in possesso di titolo di specializzazione e solamente dopo l’accantonamento di un numero di posti pari ai docenti in possesso di titolo di sostegno presenti nelle Graduatorie ad Esaurimento nonché nelle Graduatorie di Istituto (fasce aggiuntive comprese).
Il docente che intendesse fare domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale su posto di sostegno sarà tenuto a compilare ed allegare l’apposito allegato predisposto dal Ministero dell’Istruzione.

Loading...