Supplenze temporanee: le nuove regole 2020/21
Supplenze temporanee: le nuove regole 2020/21

Chi sono i soggetti che non possono partecipare alla procedura di inserimento nelle GPS e nelle graduatorie di istituto 2020 per le supplenze? Dopo aver specificato i titoli di accesso, indichiamo cosa stabilisce l’articolo 6 dell’OM Miur sulle nuove graduatorie.

Chi non può inserirsi nelle graduatorie provinciali e di istituto 2020

In base all’articolo 6 dell’ordinanza ministeriale (comma 2) sulle GPS (graduatorie provinciali per le supplenze) e le graduatorie di istituto 2020, i seguenti soggetti non possono inserirsi:

Loading...
  • gli esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • chi è stato licenziato per giusta causa o giustificato motivo soggettivo; ovvero è incorso nella sanzione disciplinare dell’esclusione definitiva dall’insegnamento;
  • i dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, primo comma, lettera d), del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3. Si tratta di chi ha conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, o è incorso nella sanzione disciplinare della destituzione;
  • coloro che si trovino temporaneamente inabilitati o interdetti, per il periodo di durata dell’inabilità o dell’interdizione;
  • i dipendenti Statali o di enti pubblici collocati a riposo, in applicazione di disposizioni di carattere transitorio o speciale;
  • coloro che si trovino in una delle condizioni ostative di cui al decreto legislativo 31 dicembre 2012 n. 235.

OM, art 6 comma 3 e 4

I comma 3 e 4 dell’Ordinanza del Miur sulle graduatorie provinciali e di istituto continuano:

3) I soggetti che siano incorsi nella sanzione disciplinare dell’esclusione temporanea dall’insegnamento possono presentare istanza, qualora la predetta sanzione si concluda antecedentemente al termine del biennio di riferimento. La loro posizione, però, non è tenuta in considerazione per l’attribuzione di incarichi sino al termine della sanzione.

4) Gli aspiranti sono ammessi nelle graduatorie con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. L’Amministrazione può disporre, con provvedimento motivato, l’esclusione dei candidati non in possesso di uno dei citati requisiti di ammissione, in qualsiasi momento durante la vigenza delle graduatorie.