Supplenze scuola 2020, guida UIL: convocazione e mancato perfezionamento
Supplenze scuola 2020, guida UIL: convocazione e mancato perfezionamento

Novità per l’attribuzione delle supplenze sostegno per l’anno scolastico 2020/1 in virtù delle nuove Graduatorie Provinciali e delle Graduatorie di Istituto. Come è noto, le nuove GPS serviranno per il conferimento delle supplenze annuali (fino al 31 agosto) e per quelle fino al termine delle attività didattiche (30 giugno). Per le supplenze brevi, invece, si continuerà a procedere con lo scorrimento delle Graduatorie di Istituto. Come funzionerà l’assegnazione delle supplenze su posti di sostegno?

Supplenze sostegno 2020/1, GPS e Graduatorie di Istituto: ecco come si procederà

Le Graduatorie Provinciali per il sostegno, come per le altre supplenze, saranno suddivise in due fasce: nella prima fascia saranno inseriti i docenti specializzati su sostegno nel relativo grado; la seconda ospiterà, invece, i docenti privi del titolo di specializzazione che entro l’anno scolastico 2019/2020 hanno maturato tre anni di servizio su posto di sostegno nel relativo grado oltre al fatto di possedere l’abilitazione o il titolo di accesso alla Graduatoria Provinciale per la Supplenza di seconda fascia su quel grado di istruzione.

Supplenze sostegno annuali e fino al termine delle attività didattiche: ordine di assegnazione nelle graduatorie

Per l’attribuzione delle supplenze si partirà, ovviamente, dagli aspiranti in possesso del titolo di specializzazione dalle GAE, ai sensi del comma 5, e dalle relative Graduatorie Provinciali per le Supplenze con priorità rispetto alle altre tipologie di insegnamenti su posti o cattedre comuni.
Si procederà poi con i docenti specializzati inseriti negli elenchi aggiuntivi alle Graduatorie ad Esaurimento, per proseguire con i docenti specializzati inseriti nelle Graduatorie provinciali (GPS) di I fascia per posto di sostegno. Sarà poi la volta dei docenti non specializzati di seconda fascia delle GPS e successivamente dei docenti privi del titolo di specializzazione inclusi nelle Graduatorie ad Esaurimento e in subordine, nelle Graduatorie Provinciali per le Supplenze del relativo grado, secondo la migliore collocazione di fascia col relativo miglior punteggio.

Supplenze brevi su posti di sostegno

Per le supplenze brevi, l’ordine di riferimento per l’assegnazione sarà il seguente:

  • aspiranti supplenti con titolo di specializzazione sullo specifico grado collocati negli elenchi aggiuntivi della I fascia delle graduatorie di istituto;
  • aspiranti inseriti nella II fascia delle specifiche graduatorie di istituto per i posti di sostegno
  • aspiranti inclusi in III fascia delle specifiche graduatorie di istituto per i posti di sostegno;
  • aspiranti presenti negli elenchi aggiuntivi di I fascia costituiti in conformità a quanto previsto all’articolo 12, comma 5 e in subordine nelle specifiche graduatorie di istituto di II e III fascia per i posti di sostegno delle scuole viciniori, sino all’intera provincia, secondo l’ordine di cui alle lettere a), b) e c);
  • aspiranti collocati nelle graduatorie di istituto di I, II e III fascia nell’ordine e secondo i criteri di cui all’articolo 12, comma 7, riferito alla migliore collocazione di fascia con il relativo miglior punteggio.