Lucia Azzolina
Azzolina, diretta alla Camera oggi 28 luglio, informativa: contenuti e dove vederla

A margine di un incontro col tavolo regionale sulla riapertura a Torino, una decisa Lucia Azzolina ha dichiarato: “Il 14 settembre la scuola riapre per tutti”. Il ministro dell’istruzione ha assicurato che ci sono tanto gli organici quanto le risorse per garantire l’inizio delle attività dopo le consuete vacanze estive.

Come informa l’Ansa, Lucia Azzolina si dice certa della riapertura delle classi, assicurando, inoltre di essere “disposta a collaborare con i sindacati”. L’esponente del M5S ha confessato: “L’apertura della scuola a settembre è una sfida difficile. Ma sto lavorando h24 e ci credo”. Tuttavia, Azzolina ha proseguito affermando di avere a cuore anche il fatto che ognuno faccia la sua parte e dimostri un comportamento responsabile.

Loading...

Azzolina: ‘Ignorare le regole non aiuta’

Lucia Azzolina ha “bacchettato” tutte le persone che, in barba alle norme anti-Covid, vanno in giro senza mascherina, oppure ammassate o che affollano le discoteche. Tutto ciò non aiuta, ha dichiarato il ministro. Riguardo il rispetto per il distanziamento degli studenti, la ministra ha specificato: “Stiamo firmando con il ministro Franceschini un protocollo che permetta di utilizzare archivi, biblioteche, musei, cinema, teatri”. Azzolina ha assicurato inoltre che è partita la ricerca di altri spazi negli edifici scolastici dimessi e che si sta procedendo all’acquisto di banchi nuovi singoli.

La questione Docenti: la ministra ha la soluzione

Come informa il Fatto Quotidiano, Lucia Azzolina ha risposto anche ai sindacati preoccupati della penuria di docenti per il prossimo anno scolastico. L’esponente del M5S ha affermato: “Mancano gli insegnanti? Abbiamo ancora le graduatorie e sono stata l’ideatrice della call veloce che permetterà di trasferirsi da una regione all’altra”.

Non dimentichiamo poi del concorso straordinario, il cui espletamento, si vocifera, dovrebbe avvenire tra settembre e ottobre. Nulla di sicuro ovviamente, del resto l’anno scolastico che ci attende sarà pregno di numerose incertezze. Lucia Azzolina ha tuttavia manifestato un’ampia disponibilità a fare con i sindacati tutti i tavoli necessari: “Siamo qui per collaborare e trovare delle soluzioni”.