aumento-degli-stipendi aumento-degli-stipendi
NoiPA, cedolino stipendi docenti e ATA: la verità sugli aumenti promessi e annunciati

Stipendi docenti e ATA da luglio 2020: da ieri è visibile il cedolino NoiPA, con i presunti ‘aumenti‘ annunciati da parte del ministro Azzolina (e nemmeno per tutti, perché alcuni le somme in più le vedranno nel cedolino di agosto). Secondo quanto detto dal ministro, era sembrato che da luglio i docenti ricevessero i famosi aumenti a tre cifre promessi da Conte e dai precedenti ministri dell’istruzione. La verità sembra essere un’altra.

NoiPA, cedolino e stipendi luglio 2020: meno tasse

La novità introdotta nel cedolino NoiPA di luglio 2020 per docenti e Personale ATA riguarda il taglio del cuneo fiscale, ovvero il taglio delle tasse. Per stipendio, invece, si intende il compenso riconosciuto al lavoratore su base mensile, derivante da contratti nazionali o territoriali. Quindi, a conti fatti, da luglio non c’è un aumento dello stipendio, ma una riduzione delle tasse pagate sullo stipendio (che resta lo stesso). Naturalmente, ciò comporta un netto maggiore in busta paga.

Loading...

Taglio cuneo fiscale per tutti

Inoltre, il taglio del cuneo fiscale interessa gli stipendi di tutti i dipendenti pubblici o privati (entro certi limiti di importo), e non solo il personale ATA e docente della scuola. Non è una misura dedicata solo al mondo scolastico. Quindi, anche per questo motivo non si può parlare di ‘aumento’ per i docenti, in quanto il provvedimento non è legato al CCNL (per cui ancora si attende il rinnovo).

Per concludere questo discorso reale e veritiero, aggiungiamo che le risorse per il taglio del cuneo fiscale sono previste da luglio 2020 a dicembre 2021. E non è detto che la misura sia prorogata.