Scuola, assunzioni docenti e ATA 2020/21: 212mila posti liberi, i numeri
Scuola, assunzioni docenti e ATA 2020/21: 212mila posti liberi, i numeri

Attualmente gli strumenti per le assunzioni scuola (GAE, GM concorsi docenti, graduatorie 24 mesi ATA) non bastano a garantire neanche il 50% della copertura dei posti disponibili per il 2020/21. Così scrive oggi la FLC CGIL.

Le disposizioni di legge prevedono che le nomine dalle GPS avvengano dopo il termine delle immissioni in ruolo, spostato al 20 settembre 2020. Quindi, per il 1° settembre si prevede che quasi il 20% dei posti in organico, fra docenti, educatori ed ATA, non sia coperto.

Loading...

Posti disponibili e organico necessario

Per mostrare la necessità di docenti e Personale ATA che occorre alla scuola quest’anno, il sindacato ha creato delle tabelle che mostrano i numeri relativi all’organico necessario.

Ricordiamo che i posti aggiuntivi di docenti e Ata finora sono stati solo promessi, ma non è dato sapere quanti saranno e come saranno distribuiti.

Le risorse di docenti e ATA non sono sufficienti

Il calcolo dell’organico docenti e ATA sopra indicato tiene conto si una situazione di normalità. Ma con l’emergenza in corso, le cose potrebbero anche essere diverse. Le risorse a disposizione delle oltre 8.000 scuole italiane (annunciate) sono circa 2,4 miliardi di euro. Se 2 miliardi venissero utilizzati per incrementare gli organici delle scuole, si potrebbero assumere poco più di 56.000 docenti e 16.000 Ata per 10 mesi.

Ecco come con i numeri si spiega l’insufficienza delle risorse annunciate. Occorrerebbero almeno 1, se non 2 miliardi in più, per fronteggiare l’inizio dell’anno scolastico con un organico temporaneo, da stabilizzare successivamente con gradualità.