Azzolina-Pittoni
Concorso straordinario, Pittoni: 'Azzolina non divaghi, risponda su spostamenti docenti'

Le nuove Graduatorie Provinciali per le Supplenze fanno già discutere: mentre gli aspiranti supplenti proseguono nelle operazioni di compilazione delle domande (ci sarà tempo sino al prossimo 6 agosto), il senatore della Lega, Mario Pittoni, non risparmia le frecciate all’indirizzo della ministra Azzolina, richiamando un suo ‘avvertimento’ lanciato lo scorso 18 maggio.

GPS, Pittoni ricorda alla ministra Azzolina quell”avvertimento’

Il responsabile del dipartimento federale Scuola della Lega, infatti, aveva messo in guardia la ministra sui rischi riguardanti la provincializzazione delle graduatorie. ‘Si aggiorni le attuali graduatorie d’istituto – iniziava così l’appello lanciato da Pittoni lo scorso maggio – Non si giochi d’azzardo puntando sulla provincializzazione, che è improbabile arrivi in tempo utile. In un momento come l’attuale di particolare difficoltà gestionale per scuole e uffici scolastici territoriali, il buonsenso consiglia di procedere al riconoscimento del servizio maturato dai supplenti inseriti in seconda e terza fascia sulla base del vigente regolamento.’

Loading...

Graduatorie Provinciali per le Supplenze, un’ordinanza per velocizzare i tempi

Pittoni, poi, metteva in guardia la ministra Azzolina sui ‘pericoli’ connessi all’emissione di un’ordinanza anziché un regolamento: se da una parte si è voluto velocizzare la procedura, dall’altra occorre considerare che l’ordinanza, contrariamente al regolamento, non è fonte del diritto idonea ‘a introdurre disposizioni destinate a incidere sulle posizioni giuridiche soggettive dei destinatari’.Pittoni ricordava, poi, alla ministra come l’ordinanza rappresenti anche uno strumento meno resistente, rispetto al regolamento, di fronte alle possibili impugnative giurisdizionali. Il Presidente della Commissione Cultura a Palazzo Madama, poi, espresse i suoi forti dubbi in merito alla nuova procedura informatizzata relativa alla valutazione dei punteggi degli aspiranti e alla compilazione delle graduatorie, una procedura che non è stata testata perché non c’era tempo per farlo. 

Loading...

GPS, Pittoni metteva in guardia la ministra Azzolina sul rischio errori nell’elaborazione degli algoritmi

‘Quindi è alto il rischio di errori nell’elaborazione degli algoritmi – scriveva Pittoni il 18 maggio – di cui ci si renderebbe conto a estate inoltrata – se non a settembre – producendo la paralisi delle operazioni di conferimento delle supplenze. L’ordinanza, infine, non potrebbe essere emanata prima di giugno inoltrato o luglio (l’OM 60/2020 è stata infatti pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 10 luglio ndr) e così si riverserebbero in piena estate sugli uffici territoriali e sulle scuole le operazioni di valutazione delle domande, seppure sostenute dalla procedura informatizzata. Se questi uffici dovranno gestire in contemporanea anche il concorso straordinario – concludeva il senatore Pittoni – il disastro è annunciato…’.