Assunzioni 2020/21, Azzolina: “Docenti ‘in più’ andranno all’infanzia e primaria”

Date:

Assunzioni 2020/21, ultime notizie 28 luglio 2020 – La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina nella sia informativa alla Camera dei Deputati dichiara che sono già pronte le linee guida per gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria. “Niente mascherine e un triage all’ingresso” annuncia la ministra.

Assunzioni 2020/21: quelle ‘straordinarie’ andranno alla scuola dell’infanzia e primaria

Nel suo intervento la Azzolina precisa che a breve saranno pronte linee guida per il ritorno a scuola in sicurezza già a settembre. Il protocollo si rivolge alla scuola dell’infanzia e primaria.

In questo momento l’importante documento è in mano alla viceministra Anna Ascani; all’interno contiene alcuni aspetti: “I bambini di età inferiore ai sei anni hanno bisogno di stabilità del gruppo, spazi interni a uso esclusivo della classe, ingressi a fascia temporale aperta“.

Per quanto riguarda invece le assunzioni 2020/21 la titolare del Miur dichiara che “i docenti che saranno assunti con contratto a tempo determinato in via straordinaria” – per questi sono stati stanziati ulteriori 1,3 miliardi senza però una precisa definizione – “andranno alla scuola dell’infanzia e della primaria”, così conclude Azzolina.

Vedi anche:

Calendari scolastici regionali 2020/21: non tutte le regioni iniziano il 14 settembre

Scuolainforma
Scuolainformahttps://www.scuolainforma.it
Scuolainforma è un blog di informazione per il mondo della scuola. La maggior parte dei suoi autori opera del settore della pubblica istruzione.

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...