GPS scuola news 28/7: Ministero Istruzione cambia punto 17 della Sezione Preferenze
GPS scuola news 28/7: Ministero Istruzione cambia punto 17 della Sezione Preferenze

Graduatorie Provinciali Graduatorie di Istituto, proseguono le operazioni di compilazione delle domande su Istanze Online, seppur con parecchie difficoltà: si registrano, infatti, numerose segnalazioni di errore e l’impossibilità di poter accedere alla piattaforma.

Domande GPS e Graduatorie Istituto: Ministero Istruzione cambia punto 17 della Sezione Preferenze

In merito alla compilazione dell’istanza ha fatto discutere non poco la preferenza n. 17. La piattaforma riportava testualmente: ‘Aver prestato lodevole servizio, a qualunque titolo, per non meno di un anno alle dipendenze del Ministero della Pubblica Istruzione‘.La suddetta dicitura aveva creato non poche perplessità in quanto piuttosto insolita: il lodevole servizio, infatti, viene conferito al dipendente di un’amministrazione pubblica che si è particolarmente distinto nell’esercizio della propria attività. Pertanto, lascia presupporre un apposito provvedimento da parte del Dirigente competente. Una dicitura che finiva, a maggior ragione, per creare equivoci con quella contenuta nella domanda per il concorso ordinario, dove, invece, in maniera più appropriata, si parlava semplicemente di servizio ‘senza demerito’.Da qui la correzione in corsa del Ministero dell’Istruzione che ha provveduto a sostituire la dicitura ‘lodevole servizio‘ con ‘servizio senza demerito‘.Ne deriva che chiunque abbia svolto il proprio servizio a scuola, anche come personale Ata, per non meno di un anno, potrà ‘flaggare’ la dicitura ‘senza demerito’ lasciando intendere che l’aspirante non abbia ricevuto alcun tipo di sanzione. 

Loading...

Chi può segnare questa preferenza?

Il chiarimento in merito a chi possa segnare questa preferenza è arrivato dalle istruzioni per la compilazione pubblicate dalla provincia di Bolzano. Infatti, può flaggare la preferenza Q l’aspirante supplente che abbia svolto servizio per non meno di un anno alle dipendenze del Ministero della Pubblica istruzione e non sia stato oggetto di sanzioni disciplinari durante l’espletamento dell’incarico. La dicitura ‘non meno di un anno’ significa che sono sufficienti 5 mesi e 16 giorni di servizio o un servizio continuativo dal 1 febbraio agli scrutini di fine anno, secondo quanto riconosciuto dalla Legge 124/99. Sono validi solo i servizi svolti nella scuola statale.