GPS
GPS scuola, count down e corsa a rifare la domanda: Flc-Cgil 'Controllare punteggi, si rischia il caos'

Gli aspiranti supplenti sono impegnati in questi giorni (c’è tempo fino al 6 agosto) nella compilazione delle domande per le nuove Graduatorie Provinciali per le Supplenze e le Graduatorie di Istituto 2020/1. Come in molti si aspettavano, non sono mancate le problematiche tecniche sulla piattaforma Istanze Online: vengono continuamente segnalati errori. 

Nuove GPS, USB Scuola denuncia il caos nella compilazione delle domande 

USB Scuola ha denunciato i disagi che stanno affrontando i docenti: per esempio, vi sono dei titoli di abilitazione che non possono essere inseriti in quanto non previsti in piattaforma (concorso ’99 e successivi); il servizio sul sostegno che può essere caricato in tutte le classi di concorso per cui si fa domanda come specifico. Inoltre, la possibilità di scegliere 20 scuole per ogni CDC in cui si è inseriti con una differenza definita ‘inaccettabile rispetto ai precari di prima fascia che non aggiornano’. Per non parlare del servizio specifico e aspecifico, le cui modalità di caricamento nella domanda continuano ad essere poco chiare.

Loading...

GPS, chiesta proroga della scadenza per la presentazione della domanda: ‘Azzolina è stata solo capace di creare nuova confusione’

USB Scuola chiede, innanzitutto, la proroga dei termini per la presentazione della domanda ma sottolinea ancora una volta come un concorso per titoli e servizio avrebbe semplificato le cose, assegnando 80mila cattedre il 1° settembre. Sarebbe stata la giusta risposta alle richieste dei precari ma soprattutto alle esigenze di organico della scuola pubblica. La ministra Azzolina, secondo USB Scuola, è stata solamente capace di creare nuova confusione, ‘con un sistema totalmente nuovo e raffazzonato, costruito in pochissime settimane e che invece avrebbe chiesto, dato anche il volume di domande che arriveranno, un tempo molto più lungo e maggiore attenzione.’
Naturalmente, a farne le spese saranno ancora una volta la scuola e i precari che continuano ad essere oggetto di ‘sperimentazioni sconclusionate, emblema di incompetenza e superficialità’.