Coordinamento Presidenti Istituto Regione Piemonte: 'Forti preoccupazioni per avvio nuovo anno scolastico 2020/1'

Riapertura delle scuole, la ministra Azzolina ha confermato anche in TV ‘almeno 50mila assunzioni in più a settembre tra docenti e ATA: si tratterà di assunzioni a tempo determinato, ‘per ora chiamiamolo personale Covid‘, ha sottolineato la ministra che, comunque, ha sottolineato come questa rappresenta la direzione che vuole intraprendere il governo per il futuro della scuola.

Azzolina in TV: ‘Un miliardo in più per assumere almeno 50mila persone tra docenti e ATA’

Il ministro Gualtieri, in precedenza, aveva provveduto ad illustrare ai sindacati la dotazione organica in più che il governo intende predisporre per la ripartenza delle scuole a settembre: si tratta di circa 40mila insegnanti e di 10mila ATA, costo dell’operazione circa un miliardo (per l’esattezza 977,6 milioni di euro). Ma con queste risorse quanti supplenti tra docenti e personale ATA potranno essere assegnati alle scuole a settembre?

Loading...

Quanti supplenti in più per ogni scuola tra docenti e personale ATA?

La Gilda degli Insegnanti ha fatto un rapido calcolo: considerando che il costo medio lordo di un insegnante è di circa 40mila euro, ad ogni istituzione scolastica toccherebbe, in media, solo 2 o 3 persone in più. Teniamo presente che si tratta di assunzioni a tempo determinato, solamente per un anno e che verrà data priorità alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo, con particolare riferimento alla scuola primaria visto che qui il rapporto docenti-alunni è più deficitario rispetto agli altri ordini scolastici.

Loading...

La Gilda ha sottolineato che questa nuova assegnazione di personale per l’anno scolastico 2020/1 risulta addirittura inferiore a quella che venne prevista dal governo Renzi e dall’allora ministro Stefania Giannini con l’istituzione dell’organico potenziato.