Supplenze 'Covid' 2020/21, disposizioni Ministero dell'Istruzione stipula e gestione contratti
Supplenze 'Covid' 2020/21, disposizioni Ministero dell'Istruzione stipula e gestione contratti

Il Ministero dell’Istruzione e i sindacati si ritroveranno questa mattina in Viale Trastevere per la firma del Protocollo Sicurezza necessario per garantire l’avvio dell’anno scolastico 2020/2021 nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento del Covid-19.

Rientro a scuola a settembre, oggi 5 agosto attesa la firma del Protocollo Sicurezza

Salvo sorprese, il documento dovrebbe essere sottoscritto nella giornata di oggi, 5 agosto: come riporta il quotidiano ‘Repubblica‘, sindacati e dirigenti scolastici stanno discutendo su alcuni passaggi, si tratta degli ultimi dettagli. Al documento sarà allegata una tabella con le indicazioni dei finanziamenti stanziati nel primo semestre.
Il Ministero dell’Istruzione istituirà un Tavolo permanente con rappresentanti di Istruzione, Salute e organizzazioni sindacali. Ogni mese saranno discusse le questioni poste dai sindacati e dai provveditorati.
Per esempio, il nuovo istituto potrà chiedere alla Salute ‘ulteriori misure proporzionate all’andamento epidemiologico’. 

Loading...

Le disposizioni: Help desk in rete e numero verde attivo dal lunedì al sabato dal prossimo 24 agosto

In ciascun Ufficio Scolastico Regionale verrà istituito un secondo Tavolo ed è previsto un terzo Tavolo per ogni istituzione scolastica: quest’ultimo riguarderà il dirigente scolastico, il presidente del Consiglio di istituto, il medico competente e un rappresentante degli studenti (in quest’ultimo caso solo nelle scuole superiori). 

Loading...

Verrà istituito un Help desk in rete e un numero attivo (dal lunedì al sabato) a partire dal prossimo 24 agosto: docenti, alunni e famiglie potranno fare riferimento a questi nuovi contatti.

‘Repubblica’ ha menzionato le disposizioni finali che sono state inserite: ‘se il preside ravvisa l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite, avvertirà l’Ufficio scolastico.’