GPS 2020, errori punteggi in graduatoria: chiarimenti su reclami e segnalazioni
GPS 2020, errori punteggi in graduatoria: chiarimenti su reclami e segnalazioni

Quando avverrà la pubblicazione delle nuove graduatorie provinciali per le supplenze 2020/2021? Il Ministero dell’Istruzione ha chiuso la procedura per l’inoltro delle domande e ora la palla passa nelle mani degli Uffici Scolastici Territoriali che saranno chiamati alla valutazione delle domande e alla pubblicazione delle graduatorie.

Pubblicazione graduatorie provinciali per le supplenze 2020/1, quando?

Nella nota N. 1243 del 14 luglio, il Capo Dipartimento Marco Bruschi aveva sottolineato l’importanza di ‘assumere la fine del mese di agosto quale termine ultimo di conclusione delle attività di valutazione e di pubblicazione delle graduatorie‘.

Loading...

Per questo motivo, aveva raccomandato di provvedere, da subito, la distribuzione dei carichi di lavoro all’interno dei singoli uffici territoriali e la tempestiva individuazione, nell’ambito della provincia di riferimento, delle istituzioni scolastiche delle quali eventualmente avvalersi per le attività di supporto alla valutazione di istanze afferenti a distinti posti o classi di concorso, così come previsto dall’Ordinanza N. 60/2020. 

La pubblicazione delle nuove graduatorie provinciali per le supplenze 2020/1 avverrà sul sito dell’Ufficio Scolastico della provincia prescelta a differenza delle graduatorie di istituto (ricavate dalle graduatorie provinciali): queste saranno pubblicate su ciascun portale scolastico.

GPS, si prevedono ricorsi

Rispetto agli anni passati non ci saranno più le graduatorie provvisorie: infatti, con la digitalizzazione della procedura relativa alla domanda, l’aspirante docente ha potuto verificare passo dopo passo l’inserimento dei servizi e dei titoli in suo possesso.

Tuttavia è prevista la possibilità di impugnare le GPS e le graduatorie di istituto dinanzi all’autorità competente e i sindacati prevedono già un buon numero di ricorsi, anche in considerazione delle enormi difficoltà tecniche e procedurali incontrate durante la fase di compilazione della domanda.

Il Dirigente Scolastico della scuola in cui l’insegnante avrà accettato l’incarico di supplenza sarà tenuto a controllare le dichiarazioni presentate: sarà poi tenuto a comunicare l’esito di tale verifica all’Ufficio Scolastico, il quale si occuperà di inserire i dati nell’Anagrafe nazionale del personale docente.

Azzolina: ‘Graduatoria entro l’inizio di settembre’

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha dichiarato che ‘entro l’inizio di settembre avremo perfezionato la graduatoria e saremo pronti a mandare i precari in cattedra’. L’obiettivo del Ministero dell’Istruzione sarebbe quello di chiudere entro il 14 settembre, data di inizio delle lezioni per l’anno scolastico 2020/1, ma si tratta di un obiettivo piuttosto difficile da centrare.