Supplenze e MAD 2020, novità MI e dove inviarle: le condizioni
Supplenze e MAD 2020, novità MI e dove inviarle: le condizioni

Dopo la chiusura dei termini di presentazione delle GPS 2020 lo scorso 6 agosto, il personale degli Uffici degli Ambiti Territoriali Provinciali a partire da giorno 10 e fino al 28 agosto sarà impegnato nella fase di valutazione delle istanze. Dal controllo possono verificarsi rettifiche sui punteggi e peggio ancora l’eventuale esclusione dei candidati per le loro dichiarazioni mendaci.

GPS 2020, domande al vaglio degli ATP: quasi 200mila posti vacanti per i precari, rimane la possibilità della MAD per gli esclusi

Questo è un periodo di lavoro intenso per il personale degli uffici scolastici e le notizie su questo fronte non sono da meno. Il totale delle domande che dovranno essere esaminate del personale degli uffici territoriali interessati è pari a 753.750. Un numero da record così come abbiamo avuto modo di sottolineare in un altro nostro articolo su Scuolainforma.

Loading...

Secondo quanto diramato dal Ministero nei giorni scorsi la pubblicazione delle GPS dovrebbe avvenire giorno 1 settembre, giusto in tempo per l’avvio dell’a.s. 2020/21. Il dato che fa discutere gli addetti ai lavori è quello riguardante i posti che si prevede vadano attribuiti quest’anno al personale supplente. Si stima infatti un numero superiore a 120mila e nei casi estremi questo dato può anche sfiorare i 200mila. Quasi il triplo rispetto alle domande giunte per le GPS tramite la piattaforma Istanze Online.

Loading...

Calcolatrice alla mano si prevede che tutti i candidati presenti nelle GPS quest’anno copriranno i posti rimasti scoperti e saranno dunque assunti fino al 30 giugno 2021 o al massimo fino al 31 agosto 2021.

GPS 2020: tutti i candidati ricopriranno gli incarichi di supplenza

Ci chiediamo a questo punto come sarà possibile coprire i tanti posti rimasti scoperti per il prossimo anno scolastico. Nello specifico ci si chiede cosa potranno fare adesso tutti quegli aspiranti docenti che non si sono inseriti nelle GPS, visto che la prossima riapertura delle graduatorie provinciali delle supplenze avverrà tra due anni. Molto semplice: già a partire dal prossimo settembre sarà ancora possibile presentare le domande di messa a disposizione (MAD) direttamente ai Dirigenti Scolastici delle scuole interessate dalla carestia di personale.

Ma facciamo un passo indietro. Gli elenchi delle nuove GPS, come dicevamo in premessa, saranno pubblicati il primo settembre, ma molti sospettano a ragion veduta che questa data non verrà rispettata da parte di tutti gli ATP.

Nel frattempo, dicevamo pocanzi, i Dirigenti di tali Uffici o i loro delegati procederanno alla disamina delle istanze pervenute, effettuando una verifica attenta dei dati inseriti dagli stessi aspiranti docenti. Dall’esame delle domande potrebbero apportarsi delle rettifiche al punteggio spettante ad ogni singolo candidato e nella peggiore delle ipotesi anche la loro eventuale esclusione dalle GPS.

Altre utili informazioni: pubblicazione elenchi definitivi e possibilità di ricorsi

Le operazioni di convocazione per le assegnazioni delle supplenze annuali da GPS sono previste entro il 14 settembre, la data già fissata dal Ministero dell’Istruzione per l’inizio delle attività didattiche in tutte le Istituzioni Scolastiche del territorio nazionale. Da ricordare, infine, che le graduatorie pubblicate entro il primo settembre di intenderanno definitive, pertanto non saranno ammessi reclami, ma solo ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica entro e non oltre i 120 giorni; in alternativa potranno avanzarsi ricorsi entro e non oltre i 60 giorni dall’avvenuta pubblicazione delle graduatorie al competente Tribunale Amministrativo Regionale.