Gelmini: 'Disastro Azzolina-Conte, se le scuole hanno riaperto non dobbiamo ringraziare il Governo'

Riapertura delle scuole a settembre, non si placano le polemiche in merito alle misure che saranno adottate in vista del rientro in classe ‘in presenza’. Ancora una volta, l’ex ministra dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, non perde occasione di attaccare l’attuale ministra Azzolina e, in generale, il governo Conte. In un’intervista pubblicata dal ‘Corriere della Sera’ oggi, mercoledì 12 agosto, la presidente dei deputati di Forza Italia non risparmia le parole, definendolo come ‘un caos annunciato’.

Mariastella Gelmini attacca governo Conte e la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina

‘Abbiamo di fronte il caos annunciato – ha dichiarato Mariastella Gelmini al ‘Corriere della Sera’ – Manca tutto: le aule, i docenti, i banchi, gli orari. Il governo deve assumersi una responsabilità collettiva: la riapertura ordinata di scuole e università è un imperativo categorico che non può dipendere solo da un ministro inadeguato. La Azzolina ha già fatto danni a sufficienza – attacca l’ex ministra dell’Istruzione (era il governo Berlusconi, da maggio 2008 a novembre 2011) ma nessuno pensi a settembre di poter scaricare le responsabilità solo su di lei. Le scuole sono chiuse dall’11 marzo. Abbiamo perso mesi e chiederemo a Conte di rispondere di tutto ciò’.

Loading...

In merito alla situazione politica attuale, la Gelmini ritiene che il governo stia facendo ‘tutto da solo, senza dare una prospettiva al Paese, andrà messa in campo una iniziativa parlamentare per mettere a nudo tutte le contraddizioni e farlo cadere. Il governo offre un pannicello caldo e con una lentezza che manderà il Paese a carte quarantotto’.