Supplenze 2020/21, rinuncia da GPS e GAE: chiarimenti

Assunzioni docenti per l’anno scolastico 2020/2021, cosa succede nel caso in cui un aspirante decida di rinunciare alla proposta di nomina in ruolo da Gae? Non sarà possibile accettare una proposta di incarico di supplenza da GPS?  

Immissioni in ruolo docenti anno scolastico 2020/1 e rinuncia al ruolo da Gae: chiarimenti

L’allegato A alla nota del Ministero dell’Istruzione riguardante la procedura delle immissioni in ruolo indica quanto segue: ‘3.bis L’immissione in ruolo comporta, all’esito positivo del periodo di formazione e di prova, la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari, per titoli ed esami, di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo.’
Non si potrà, dunque, accettare una supplenza dalle nuove graduatorie provinciali per le supplenze e dalla seconda fascia delle graduatorie di istituto? 

Loading...

FAQ Anief

Anief, attraverso una FAQ, ha voluto chiarire questo aspetto che ha creato non pochi dubbi tra i docenti in attesa di convocazione per il ruolo. In realtà, qualora si dovesse rinunciare ad una proposta di assunzione da graduatoria ad esaurimento, la cancellazione riguarderà soltanto la graduatoria ad esaurimento di quella determinata classe di concorso. Anief, infatti, spiega: ‘Sarai cancellato solo dalle Graduatorie a Esaurimento per cui hai rinunciato al ruolo. Le GPS sono regolate da procedure completamente differenti e il tuo inserimento nelle GaE non c’entra nulla con il diritto a essere inserito nelle GPS come docente abilitato.’
Dunque, qualora si dovesse rinunciare al ruolo da Gae, sarà possibile ricevere una nomina da altre graduatorie sia per quanto riguarda il ruolo (da graduatoria concorsuale), sia per quanto concerne le GPS e le graduatorie di istituto.

Loading...