Stipendi supplenti docenti e ATA e diritto a RPD e CIA: ecco quanto spetta
Stipendi supplenti docenti e ATA e diritto a RPD e CIA: ecco quanto spetta

Stipendio personale scolastico, ultime notizie 14/8. Novità in vista per i fondi MOF 2019/20 – Si apprende in queste ore che sono stati accreditati sui conti correnti delle scuole le somme dei fondi MOF (Miglioramento dell’offerta formativa) relativi alle attività svolte dal personale scolastico (docenti e ATA) durante l’anno scolastico in corso.

Stipendio personale scolastico: presto in liquidazione i compensi delle attività aggiuntive attraverso i fondi MOF 2019/20

La notizia era attesa già da tempo. In altri contributi infatti abbiamo dato notizia circa le pressioni dei sindacati su questo argomento. Finalmente a quanto pare sarà possibile a breve avere liquidati i compensi accessori spettanti al personale ATA e al personale docente entro il 31 agosto di questo anno.

La notizia è stata resa nota attraverso un comunicato stampa sul sito della FLC CGIL e lascia ben sperare circa un imminente pagamento da parte delle scuole ai lavoratori interessati.

Ecco di seguito il testo integrale del comunicato del sindacato FLC CGIL.

Accreditati alle scuole i fondi MOF a.s. 2019/2020

“Finalmente sarà possibile liquidare i compensi accessori al personale scolastico.

I fondi relativi al MOF (Miglioramento dell’offerta formativa) sono stati accreditati sui Pos delle scuole le quali potranno finalmente liquidare i compensi accessori al personale docente e ATA per le attività integrative e aggiuntive svolte nell’anno scolastico 2019/2020.

Purtroppo ogni anno, a causa dei ritardi del MEF, le risorse spettanti alle scuole non vengono accreditate in tempo utile per consentire che i compensi per le attività accessorie del personale vengano liquidate nei tempi fissati dal Ccnl, ovvero entro il 31 agosto di ogni anno.

Come FLC CGIL siamo intervenuti ripetutamente per chiedere il rispetto delle norme contrattuali e finalmente risulta che i finanziamenti previsti sono stati assegnati alle scuole che, anche in considerazione del periodo feriale, potranno successivamente procedere alla liquidazione dei compensi”.